Home

Unzione degli infermi

 

Il dolore della malattia e della decadenza fisica, e la stessa morte sono elevati all'altezza della Passione di Cristo, e diventano strumento di redenzione.

Del dolore e della morte tutti hanno paura. Anche nostro Signore ha avuto paura e ha sofferto.

 

Se riceviamo Gesù nell'Eucaristia, se vogliamo con Essa diventare una sola cosa con Lui, perché rifiutare la croce? La Sua Croce?

 

Azzardo allora questo paragone (non convenzionale ma efficace):
come l'unzione della Cresima è la confermazione della Fede Battesimale, così l'Unzione dei malati è la confermazione della Fede Eucaristica.

 

Con la revisione dei riti sacramentali questo sacramento ha cambiato nome e da "Estrema Unzione" ora si chiama "Unzione degli infermi" (Sacrosantum Concilium, 73). Così viene conferito anche a persone che non sono in punto di morte ma che per anzianità, malattia grave, intervento chirurgico rischioso, vogliono mettere tutte le loro sofferenze ai piedi della Croce.

 

"Con la sacra unzione degli infermi e la preghiera dei sacerdoti, tutta la Chiesa rccomanda gli ammalati al Signore sofferente e glorificato, perché alleggerisca le loro pene e li salvi (cfr. Gc 5,14-16), anzi li esorta a unirsi spontaneamente alla passione e morte di Cristo (cfr. Rm 8,17; Col 1,24), per contribuire così al bene del popolo di Dio" (Lumen Gentium, 11).

 

UnzioneAmmalatiNon inganniamo i nostri cari con le pietose menzogne di una prossima guarigione. 

Spesso si lasciano i malati e gli agonizzanti senza l'aiuto spirituale che il Signore Gesù ha voluto donarci per questi momenti difficili. Nelle ultime tappe della vita, la cosa di cui i moribondi hanno più bisogno è il percepire l'amore delle persone care ed essere aiutate a sentire l'amore di Dio. Una grande opera di amore è facilitare loro la Confessione, l'Unzione dei malati e la santa Comunione. Ma molte volte la timidezza, il timore a parlare di Dio, il turbamento di quei momenti faticosi e pieni di dolore, fanno sì che i nostri cari muoiano senza rendersi conto (siamo sicuri che non se ne rendano conto?) di andare incontro a Dio e al Giudizio.

 

Si spaventano?

 

Ecco un fatto accaduto a me personalmente.

La moglie di un moribondo mi impedisce di dare al marito questo sacramento: "Assolutamente no, padre. Si spaventa!".

Quando rimango solo con il malato egli mi prende per un braccio e mi dice: "Mi dia l'unzione! Ma non dica niente a mia moglie, che si spaventa!"

 

 

Don Roberto

Vedi anche ...