Home

versione pdf

     

  1. OGGI È FESTA PER NOI

  2.  

    Oggi è festa per noi,
    è risorto Gesù!
    oggi è festa perché
    è in mezzo a noi.

    Oggi è festa per noi,
    è risorto Gesù!
    oggi è festa perché
    è in mezzo a noi.

    Cantiamo insieme un canto al Signore,
    lodiamo il suo nome nella gioia!
    Il Signore è vivo tra di noi
    e per sempre ci accompagnera.

    Oggi è festa per noi...

    Rendiamo insieme grazie al Signore
    per tutto quello che ha dato a noi;
    egli ci ha invitati alla sua festa,
    ci ha salvati con la sua bontà.

    Oggi è festa per noi...

    Lo Spirito ci guida nel cammino,
    ci rende tutti amici nell'amore;
    siamo testimoni dei Vangelo,
    cresceremo nella fedeltà.

    Oggi è festa per noi...

  3. FESTA CON TE
  4.  

    Rit. Alleluia, alleluia,
    oggi è festa con te, Gesù.
    Tu sei con noi, gioia ci dai,
    alleluia, alleluia.

    1. Nella tua casa siamo venuti
    per incontrarti.
    A te cantiamo la nostra lode,
    gloria al tuo nome.

    2. Il pane vivo che ci hai promesso
    dona la vita.
    A te cantiamo la nostra lode,
    gloria al tuo nome.

    3. Tu sei la amico che ci accompagna
    lungo il cammino.
    A te cantiamo la nostra lode,
    gloria al tuo nome.

     

     

  5. MIO SIGNORE
  6.  

    1. Mio Signore, ricordati di me, (3)
    non lasciarmi solo quaggiù.

    2. Mio Signore, sei qui rimani in me, (3)
    la mia gioia vera sei tu.

    3. Vieni, Signore, a vivere con me, (3)
    ch’io mi senta vivo per te.

    4. Lungo la strada che porta fino a te, (3)
    la mia voce ascolta, Signor.

    5. Dammi, Signore, di amarti sempre più, (3)
    per vederti un giorno lassù.

     

  7. CHIESA! SIAMO NOI
  8.  

    Rit. Chiesa! Siamo noi qui riuniti in Cristo.
    Chiesa! Un cuor solo e un’anima sola.
    Chiesa! Accorriamo alla mensa del Padre:
    tutti siamo
    invitati alla Cena
    in cui Cristo per noi si dona.
    Siamo Chiesa che vive dell'amore in Cristo.

    1. Chiesa: coi fratelli formiamo;
    Chiesa: un sentiero di pace,
    Chiesa: insieme verso il Padre.

    2. Chiesa: siamo fonte di vita;
    Chiesa: un ruscello d’amore,
    Chiesa: che scorre verso il cielo

     

     

     

  9. ALLELUIA, IL TUO VANGELO
  10.  

    Alleluia, alleluia,
    alleluia, alleluia!
    Alleluia, alleluia,
    alleluia, alleluia!

    Il tuo Vangelo, Signore,
    ci salverà;
    l'accoglieremo nei cuore,
    ci guiderà.

    Alleluia, alleluia,
    alleluia, alleluia!
    Alleluia, alleluia,
    alleluia, alleluia!

     

  11. SE M’ACCOGLI
  12.  

    1. Tra le mani non ho niente,
    spero che mi accoglierai:
    chiedo solo di restare accanto a te.
    Sono ricco solamente dell’amore che mi dai;
    è per quelli che non l’hanno avuto mai.

    Rit. Se m’accogli, mio Signore,
    altro non ti chiederò,
    e per sempre la tua strada
    la mia strada resterà nella gioia e nel dolore,
    fino a quando tu vorrai
    con la mano nella tua camminerò.

    2. Io ti prego con il cuore,
    so che tu mi ascolterai:
    rendi forte la mia fede più che mai.
    Tieni accesa la mia luce fino al giorno che tu sai,
    con i miei fratelli incontro a te verrò. Rit.

  13. GRAZIE, SIGNORE
  14.  

    Rit. Grazie, Signore, rendiamo grazie
    a te che regni nei secoli eterni!

    Perché ci hai dato la fede...
    Perché ci hai dato il tuo amore...
    Perché ci doni il tuo pane...
    Tu ci ridoni la vita...
    Perché sei sempre con noi...
    A te cantiamo la gioia...

    Rit. Grazie, Signore, rendiamo grazie
    a te che regni nei secoli eterni!

  15. TI RINGRAZIO, O MIO SIGNORE
  16.  

    1. Ti ringrazio, o mio Signore,
    per le cose che sono nel mondo,
    per la vita che tu mi hai donato,
    per l’amore che tu nutri per me.

    Rit. Alleluia, o mio Signore!
    Alleluia, o Dio del cielo!
    Alleluia, o mio Signore!
    Alleluia, o Dio del ciel!

    2. Come il pane che abbiamo spezzato
    era sparso in grano sui colli,
    così unisci noi, sparsi nel mondo,
    in un Corpo che sia solo per te. Rit.

    3. Quell’amore che unisce te al Padre
    sia la forza che unisce i fratelli
    ed il mondo conosca la pace:
    la tua gioia regni sempre tra noi. Rit.

  17. VIENI GESÙ, VIENI
  18.  

    1. Vieni Gesù, vieni, vieni accanto a noi:
    e spezza ancora il pane come facesti un dì.

    2. Vieni tu che preghi, vieni tu che soffri:
    il pane è sulla mensa, manchi solo tu.

    3. Vieni tu che piangi, vieni tu che servi:
    il pane è sulla mensa, manchi solo tu.

    4. Vieni tu che canti, vieni tu che speri:
    il pane è sulla mensa, manchi solo tu.

    5. Vieni tu che ami, vieni tu che cerchi:
    il pane è sulla mensa, manchi solo tu.

     

  19. RESTA CON NOI, GESÙ
  20.  

    1. Forestiero, tu non sai,
    tu non sai chi è Cristo per noi;
    noi sappiamo che è risorto
    e che presto tornerà.

    Rit. Resta con noi, resta Gesù
    e un giorno nuovo nascerà.
    Resta con noi, dentro di noi
    e mai la festa finirà.

    2. Sai, straniero, che Gesù
    pane e vino offriva così?
    Quella sera poi scomparve
    e la pace a noi lasciò. Rit.

    3. Il suo dono è la vita,
    è l’amore vero tra noi;
    se viviamo in comunione
    lui con noi abiterà. Rit.

    4. La sua voce dentro al cuore
    ogni giorno ci guiderà;
    sulle strade della vita
    lui con noi camminerà.

     

     

  21. TI OFFRIAMO
  22.  

    Rit. Ti offriamo questi doni, Signore Gesù:
    è il frutto della terra e della tua bontà. (2 volte)

    1. Come il grano, che pane diverrà,
    anche il nostro cuore noi ti presentiamo.

    2. Come l’uva, che vino diverrà,
    anche il nostro niente trasformalo tu.

    3. La tua pace discenda su di noi,
    sia la nostra vita un canto per te.

     

  23. BENEDETTO SEI SIGNOR
  24.  

    Gloria, gloria,
    benedetto sei, Signor!
    Gloria, gloria,
    benedetto sei, Signor!

    Questo pane e questo vino
    noi li presentiamo a te:
    sono i doni dei tuo amore,
    nutrimento dell'umanità.

    Benedetto sei tu, Signore,
    per la mensa che prepari a noi;
    fa' che intorno a questo altare
    sia grande la fraternità.

    Gloria, gloria,
    benedetto sei, Signor!
    Gloria, gloria,
    benedetto sei, Signor!

    Questa vita che ci doni
    noi la presentiamo a te:
    nella fede i nostri giorni
    noi vivremo con semplicità.

    Benedetto sei tu, Signore,
    per il pane che ci donerai;
    fa' che al mondo possiamo dare
    una vera solidarietà.

    Gloria, gloria,
    benedetto sei, Signor!
    Gloria, gloria,
    benedetto sei, Signor!

  25. SANTO È IL SIGNORE
  26.  

    Santo, santo,
    santo, santo,
    santo è il Signore Dio dell'universo.

    Santo, santo,
    santo, santo,
    santo è il Signore Dio dell'universo.

    I cieli e la terra
    sono pieni della tua gloria.

    Osanna nell'alto dei cieli.
    Osanna nell'alto dei cieli.

    Benedetto colui che viene
    nel nome dei Signore.

    Osanna, osanna,
    osanna, osanna,
    osanna nell'alto dei cieli.

    Osanna, osanna,
    osanna, osanna,
    osanna nell'alto dei cieli.

     

     

  27. PACE A TE
  28.  

     

    Pace a te fratello mio, pace a te sorella mia,
    pace a tutti gli uomini di buona volontà.

     

  29. AGNELLO DI DIO
  30.  

    Agnello di Dio,
    che togli i peccati dei mondo,
    abbi pietà di noi.

    Agnello di Dio,
    che togli i peccati dei mondo,
    abbi pietà di noi.

    Agnello di Dio,
    che togli i peccati dei mondo,
    dona a noi la pace.

     

  31. LUI CI HA DATO I CIELI
  32.  

    1. Non so proprio come far
    per ringraziare il mio Signor;
    ci ha dato i cieli da guardar
    e tanta gioia dentro al cuor.

    Rit. Lui ci ha dato i cieli da guardar
    Lui ci ha dato la bocca per cantai
    Lui ci ha dato il mondo per amar
    e tanta gioia dentro al cuor (bis)

    2. Si è chinato su di noi
    ed è disceso giù dal ciel,
    per abitare in mezzo a noi
    e per salvare tutti noi.

    Rit. Lui ci ha dato i cieli da guardar
    Lui ci ha dato la bocca per cantai
    Lui ci ha dato il mondo per amar
    e tanta gioia dentro al cuor (bis)

    3. E quando un dì con lui sarem,
    nella sua casa abiterem:
    nella sua casa tutta d’or,
    con tanta gioia dentro al cuor.

     

  33. NOI CREDIAMO IN TE
  34.  

    1. Noi crediamo in te, o Signor,
    noi speriamo in te, o Signor;
    noi amiamo te, o Signor,
    tu ci ascolti, o Signor.

    2. Noi cerchiamo te, o Signor,
    noi preghiamo te, o Signor;
    noi cantiamo a te, o Signor:
    tu ci ascolti, o Signor.

    3. Sei con noi, Signor, sei con noi,
    nella gioia tu sei con noi;
    nel dolore tu sei con noi,
    tu per sempre sei con noi.

     

     

  35. VIAGGIO NELLA VITA
  36.  

    1. Avevo tanto freddo in fondo al cuore,
    ma quando la tua voce io sentii
    s’accese allora il fuoco dell’amore
    e il freddo dal mio cuore scomparì.

    Rit. Prendimi per mano, Dio mio,
    guidami nel mondo a modo tuo:
    la strada è tanto lunga e tanto dura,
    però con te nel cuor non ho paura.

    2. Io sono ancora giovane, Signore,
    ma sono tanto vecchio dentro il cuore;
    le cose in cui credevo mi han deluso
    io cerco solo amore e libertà. Rit.

    3. Per me vicina è ormai la grande sera,
    il sole muore verso l’orizzonte;
    io sento che il tuo Regno è più vicino,
    sono pronto per il viaggio mio con te. Rit.

  37. LAUDATO SII O MI SIGNORE
  38.  

    Rit. Laudato sii, o mi Signore,
    laudato sii, o mi Signore,
    laudato sii, o mi Signore,
    laudato sii, o mi Signore.

    1. E per tutte le tue creature,
    per il sole e per la luna,
    per le stelle e per il vento
    e per l’acqua e per il fuoco. Rit.

    2. Per sorella madre terra
    ci alimenta e ci sostiene,
    per i frutti, i fiori e l’erba,
    per i monti e per il mare. Rit.

    3. Perché il senso della vita
    è cantare e lodarti,
    e perché la nostra vita
    sia sempre una canzone. Rit.

    4. E per quelli che ora piangono,
    e per quelli che ora soffrono,
    e per quelli che ora nascono,
    e per quelli che ora muoiono. Rit.

     

     

  39. BENEDIRÒ IL SIGNORE
  40.  

    Rit. Ti benedirò, Signore, in ogni tempo,
    canterò per te senza fine;
    se sarai con me, più nulla temerò
    e avrò nel cuore la gioia.

    1. Benedirò il Signore in ogni tempo,
    sulla mia bocca la sua lode sempre avrò;
    nel mio canto dò gloria al Signore,
    si rallegra il mio cuore in umiltà. Rit.

    2. Benedirò il Signore in ogni tempo,
    il nome suo in eterno canterò;
    io l’ho cercato e lui mi ha risposto,
    dall’angoscia lui mi libererà. Rit.

    3. Benedirò il Signore in ogni tempo,
    guardando a lui il mio volto splenderà;
    io lo so com’è buono il Signore,
    nella vita vicino mi sarà. Rit.

     

  41. CREDO IN TE, SIGNOR
  42.  

    1. Credo in te, Signor, credo in te!
    Grande è quaggiù il mister, ma credo in te.

    Rit. Luce soave, gioia perfetta sei.
    Credo in te, Signor, credo in te.

    2. Spero in te, Signor, spero in te:
    debole sono ognor, ma spero in te.

    3. Amo te, Signor, amo te:
    o crocifisso Amor, amo te.

    4. Resta con me, Signor, resta con me:
    pane che dai vigor, resta con me.

     

     

  43. CI ACCOGLI ALLA TUA MENSA
  44.  

    Rit. Signore, ci accogli alla tua mensa
    e ci doni il tuo corpo.
    Tu sei il pane vivo
    che ci nutre in eterno
    .

    1. Gesù, tu sei il pane di vita,
    chi mangia dei tuo corpo vivrà.
    Ci doni la tua forza, ci doni salvezza;
    rimani con noi. Rit.

    2. Gesù, che ti offri con gioia
    a chi ha fame e sete di te,
    riempi il nostro cuore perché in te crediamo;
    rimani con noi.

    Rit. Signore, ci accogli alla tua mensa
    e ci doni il tuo corpo.
    Tu sei il pane vivo
    che ci nutre in eterno
    .

    3. Gesù, tu sei fonte di grazia,
    sei luce che riflette bontà.
    Se tu ci sei vicino, paura non avremo;
    rimani con noi. Rit.

     

     

  45. QUANDO CAMMINO PER IL MONDO
  46.  

     

    Rit. Quando cammino per il mondo,
    il Signore cammina avanti a me:
    lo riconosco tra la gente
    di ogni razza e nazionalità.

    1. A volte però mi fermo
    perché la strada è faticosa:
    allora anche lui si siede laggiù
    e mi aspetta sorridente. Rit.

    2. Insieme con lui io parlo,
    la strada è ancora tanto lunga!
    Allora da lui mi nasce nel cuor
    una nuova grande forza.

    Rit. Quando cammino per il mondo
    il Signore cammina avanti a me:
    e per le strade della vita
    grido a tutti la mia felicità.

  47. È BELLO ANDAR
  48.  

    1. È bello andar coi miei fratelli
    per le vie del mondo e poi scoprire te
    nascosto in ogni cuor.
    E veder che ogni mattino tu
    ci fai rinascere e fino a sera
    sei vicino nella gioia e nel dolor,

    Rit. Grazie, perché sei con me;
    grazie, perché se ci amiamo
    rimani tra noi.

    2. È bello udire la tua voce
    che ci parla delle grandi cose
    fatte dalla tua bontà.
    Vedere l’uomo fatto a immagine
    della tua vita fatto per conoscere
    in te il mistero della Trinità. Rit.

    3. È bello dare questa lode a te
    portando a tutto il mondo
    il nome tuo Signor che sei l’amor.
    Uscire e per le vie cantare
    che abbiamo un Padre solo e tutti quanti
    siamo figli veri nati dal Signor. Rit.

     

  49. l’Emmanuel
  50.  

    Dall’orizzonte una grande luce
    viaggia nella storia
    e lungo gli anni ha vinto il buio
    facendosi Memoria,
    e illuminando la nostra vita
    chiaro ci rivela
    che non si vive se non si cerca
    la Verità.

    ...l’Emmanuel.

    Da mille strade arriviamo a Roma
    sui passi della fede,
    sentiamo l’eco della Parola
    che risuona ancora
    da queste mura, da questo cielo
    per il mondo intero
    è vivo oggi, è l’Uomo vero
    Cristo tra noi

    Siamo qui
    sotto la stessa luce
    sotto la sua croce
    cantando ad una voce.
    E’ l’Emmanuel
    Emmanuel, Emmanuel
    E’ l’Emmanuel, Emmanuel.

    Dalla città di chi ha versato
    il sangue per amore
    ed ha cambiato il vecchio mondo
    vogliamo ripartire.
    Seguendo Cristo, insieme a Pietro
    rinasce in noi la fede,
    parola viva che ci rinnova
    e cresce in noi.

    Siamo qui …

  51. NOI VENIAMO A TE
  52.  

    Rit. Signore, in questa casa oggi ci hai chiamati:
    noi veniamo a te come figli tuoi.

    l. Dai posti più diversi siamo da te, Signore,
    come la folla un tempo che udiva la tua voce. Rit.

    2. Dai posti più lontani siamo allo stesso altar,
    come fratelli veri uniti nel tuo nome. Rit.

     

     

  53. IO SO CHE IL SIGNORE E’ QUI
  54.  

     

    Rit. Io so che il Signore è qui,
    io so che il Signore è qui:
    ha fatto per noi meraviglie.
    Io so che il Signore è qui,
    io so che il Signore è qui,
    e voglio cantargli il mio amore.

    1. Insieme cantiam, insieme cantiam
    con gli Angeli e i Santi suoi,
    insieme preghiam, insieme preghiam:
    Gesù vieni qui fra noi. Rit.

    2. Insieme lodiam, insieme lodiam
    con gioia per te cantiam
    insieme danziam, insieme danziam
    Gesù resta qui fra noi. Rit.

     

  55. SIGNORE, SEI VENUTO
  56.  

    1. Signore, sei venuto fratello in mezzo a noi.
    Signore, hai portato amore e libertà.
    Signore, sei vissuto nella povertà:
    noi ti ringraziamo, Gesù.

    Rit. Alleluia, alleluia, alleluia, alleluia!
    Alleluia, alleluia, alleluia!

    2. Signore, sei venuto fratello nel dolore.
    Signore, hai parlato del regno dell'amore.
    Signore, hai donato la tua vita a noi:
    noi ti ringraziamo, Gesù.

    3. Signore, sei risorto e resti in mezzo a noi.
    Signore, ci hai chiamati e resi amici tuoi.
    Signore, tu sei via alla verità:
    noi ti ringraziamo, Gesù.

     

     

  57. RORATE, CAELI
  58.  

    Rit. Rorate, caeli desuper, et nubes pluant iustum.

    1. Ne irascaris, Domine, ne ultra memineris iniquitatis:
    ecce civitas Sancti facta est deserta:
    Sion deserta facta est: Jerusalem desolata est:
    domus sanctificationis tuae,
    ubi laudaverunt te patris nostri.

    2. Peccavimus, et facti sumus tanquam immundus nos,
    et cecidimus quasi folium universi:
    et iniquitates nostrae quasi ventus abstulerunt nos:
    abscondisti faciem tuam a nobis,
    et allisisti nos in manu iniquitatis nostrae.

    3. Vide Domine afflictionem populi tui,
    et mite quem missurus est:
    emmite Agnum dominatorem terrae
    de petra deserti ad montem filiae Sion:
    ut auferet ipse iugum captivitatis nostrae.

    4. Consolamini, consolamini, popule meus:
    cito veniet salus tua:
    quare moerore consumeris, quia innovitate dolor?
    Salvabo te, noli timere, ego sum Dominus Deus tuus,
    Sanctus Israel, redemptor tuus.

     

  59. SI ACCENDE UNA LUCE
  60.  

    Si accende una luce all’uomo quaggiù,
    presto verrà tra noi Gesù.
    Vegliate, lo sposo non tarderà;
    se siete pronti, vi aprirà.

    Rit. Lieti cantate: gloria al Signor!
    Nascerà il Redentor! .

    1a Domenica:
    Si accende una luce all'uomo quaggiù,
    presto verrà tra noi Gesù.
    la candela dei profeti.
    Annuncia il profeta la novità:
    il re Messia ci salverà.

    2a Domenica:
    Si accende una luce all'uomo quaggiù,
    presto verrà tra noi Gesù.
    la candela di Betlemme.
    Un'umile grotta solo offrirà
    Betlemme, piccola città.

    3a Domenica:
    Si accende una luce all'uomo quaggiù,
    presto verrà tra noi Gesù.
    la candela dei pastori.
    Pastori, adorate con umiltà
    Cristo, che nasce in .

    4a Domenica:
    Si accende una luce all'uomo quaggiù,
    presto verrà tra noi Gesù.
    la candela degli angeli.
    Il coro celeste "Pace - dirà -
    a voi di buona volontà".

     

  61. INNALZATE NEI CIELI
  62.  

    1. Innalzate nei cieli lo sguardo:
    la salvezza di Dio è vicina.
    Risvegliate nel cuore l’attesa,
    per accogliere il Re della gloria.

    Rit. Vieni, Gesù, vieni, Gesù!
    Discendi dal cielo, discendi dal cielo.

    2. Sorgerà dalla casa di David
    il Messia da tutti invocato:
    prenderà da una Vergine il corpo
    per potenza di Spirito Santo.

    3. Benedetta sei tu, o Maria,
    che rispondi all'attesa del mondo,
    come aurora splendente di grazia,
    porti al mondo il Sole Divino.

    4. Vieni, o Re, discendi dal cielo,
    porta al mondo il sorriso di Dio:
    nessun uomo ha visto il Suo volto,
    solo Tu puoi svelarci il mistero.

     

  63. TU QUANDO VERRAI
  64.  

    1. Tu, quando verrai, Signore Gesù,
    quel giorno sarai un sole per noi.
    Un libero canto da noi nascerà
    e come una danza il cielo sarà.

    2. Tu, quando verrai, Signore Gesù,
    insieme vorrai far festa con noi.
    E senza tramonto la festa sarà,
    perché finalmente saremo con te.

    3. Tu, quando verrai, Signore Gesù,
    per sempre dirai: "Gioite con me!".
    Noi ora sappiamo che il Regno verrà:
    nel breve passaggio viviamo di te.

  65. VIENI, SIGNOR
  66.  

    Rit. Vieni, Signor
    la terra in pianto geme.

    l. Signore, volgi lo sguardo
    e vieni in nostro aiuto,
    discendi dalle stelle
    o Re del cielo.

    2. Ti vider lontani Profeti
    mansueto come Agnello,
    spuntare da Betlemme
    come stella.

    3. O cieli stillate rugiada
    discenda il Salvatore,
    germoglia, o terra,
    e dona il Redentore.

     

  67. OSANNA AL FIGLIO DI DAVID(Avvento)
  68.  

    Rit. Osanna al Figlio di David,
    osanna al Redentor!

    1. Apritevi o porte eterne:
    avanzi il re della gloria
    nei cieli e sulla terra
    eterno è il suo poter.

    2. O monti stillate dolcezza:
    il re d'amor s'avvicina;
    si dona Pane vivo
    ed offre pace al cuore.

    3. O Vergine, presso l'Altissimo
    trovasti grazia e onor:
    soccorri i tuoi figli
    donando il Salvator.

    4. Onore, lode e gloria
    al Padre ed al Figlio
    ed allo Spirito Santo
    nei secoli sarà.

     

     

  69. MARANATHÀ
  70.  

    Rit. O cieli piovete dall'alto,
    o nubi mandateci il santo;
    o terra, apriti o terra
    e germina il Salvator

    1. Siamo il deserto, siamo l'arsura:
    Maranathà, Maranathà.
    Siamo il vento, nessuno ci ode:
    Maranathà, Maranathà.

    2. Siamo le tenebre, nessuno ci guida:
    Maranathà, Maranathà.
    Siam le catene, nessuno ci scioglie:
    Maranathà, Maranathà.

    3. Siamo il freddo, nessuno ci copre:
    Maranathà, Maranathà.
    Siamo la fame, nessuno ci nutre:
    Maranathà, Maranathà.

    4. Siamo le lacrime, nessuno ci asciuga:
    Maranathà, Maranathà.
    Siamo il dolore, nessuno ci guarda:
    Maranathà, Maranathà.

     

  71. IN NOTTE PLACIDA
  72.  

    1. In notte placida,
    per muto sentier,
    dai campi dei cieli scese l'Amor,
    all'alme fedeli il Redentor.
    Nell'aura è il palpito
    d'un grande mister:
    del nuovo Israel è nato il Signor,
    il fiore più bello dei nostri fior!

    Rit. Cantate, popoli, gloria all'Altissimo;
    l'animo aprite a speranze d'amor!

    2. Se l'aura è gelida
    se tenebr'è il ciel,
    deh, vieni al mio cuor, deh, vieni a posar,
    ti vo' col mio amore riscaldar.
    Se il fieno è rigido,
    se il vento è crudel,
    un cuore che t'ama voglio a te dar,
    un sen che te brama Gesù cullar!

     

  73. ADESTE FIDELES
  74.  

    1. Adeste fideles laeti triumphantes
    venite, venite in Bethleem;
    natum videte regem angelorum:
    venite adoremus, venite adoremus,
    venite adoremus Dominum.

    2. En grege relicto humiles ad cunas
    vocati pastore adproperant.
    Et nos ovanti gradu festinemus:
    venite adoremus, venite adoremus,
    venite adoremus Dominum.

    3. Aeterni perentis splendorem aeternum
    velatum sub carne videbimus;
    Deum infantem pannis involutum:
    venite adoremus, venite adoremus,
    venite adoremus Dominum.

    4. Pro nobis egenum et foeno cubantem
    piis foveamus amplexibus.
    Sic non amantes quis non redamaret?
    Venite adoremus, venite adoremus,
    venite adoremus Dominum

     

  75. VENITE, FEDELI
  76.  

    1. Venite fedeli, l'angelo ci invita,
    venite, venite a Betlemme.
    Nasce per noi Cristo Salvatore.

    Rit. Venite, adoriamo il Signore Gesù!

    2. La luce del mondo brilla in una grotta:
    la fede ci guida a Betlemme.
    Nasce per noi Cristo Salvatore.

    3. La notte risplende, tutto il mondo attende:
    seguiamo i pastori a Betlemme.
    Nasce per noi Cristo Salvatore.

    4. Il Figlio di Dio, Re dell'universo,
    si è fatto bambino a Betlemme.
    Nasce per noi Cristo Salvatore.

    5. "Sia gloria nei cieli, pace sulla terra",
    un angelo annuncia a Betlemme.
    Nasce per noi Cristo Salvatore.

     

  77. TU SCENDI DALLE STELLE
  78.  

    1. Tu scendi dalle stelle,
    O Re del cielo,
    e vieni in una grotta
    al freddo e al gelo.
    O bambino mio divino,
    io ti vedo qui a tremar.
    O Dio beato,
    ah! Quanto ti costò l'avermi amato.

    2. A te che sei del mondo
    il Creatore,
    mancano panni e fuoco,
    o mio Signore.
    Caro eletto Pargoletto,
    quanto questa povertà
    più m'innamora,
    giacché ti fece amor povero ancora.

     

  79. È NATO IL SALVATORE
  80.  

    1. È nato il Salvatore, Dio ce lo donò.
    È nato da Maria, ella ce lo portò.
    Egli è nato in mezzo a noi:
    Gesù, Signore nostro, noi crederemo in te.

    2. Appare nella notte la nostra povertà.
    Appare, ed è un bambino, uomo che soffrirà.
    Un bambino in mezzo a noi:
    Gesù, fratello nostro, noi spereremo in te.

    3. Angeli del tuo cielo cantano gloria a te,
    cantano "Pace in terra" per chi ti accoglie in sé.
    Ti accogliamo in mezzo a noi:
    Gesù, che vivi in cielo, fa che viviamo in te.

     

  81. CANTANO GLI ANGELI
  82.  

    1. Cantano gli angeli: "Gloria al Signore,
    pace in terra agli uomini!"
    Nasce per noi Cristo Signore,
    dono di Dio agli uomini.

    Rit. Tutti cantiamo: "Alleluia!"
    Al Figlio di Dio: "Alleluia!"

    2. Cristo Signore, noi ti accogliamo
    come fratello che viene a noi.
    Figlio di Dio, noi ti adoriamo:
    resta per sempre in mezzo a noi.

    3. Cristo amore, luce da luce,
    splenda nel mondo la verità!
    Tu sei la via che ci conduce
    verso la patria, l'eternità.

    4. Cristo, Parola, Verbo del Padre
    sveli il suo volto, la sua bontà.
    Nato da donna vergine e madre
    vieni a salvare l'umanità.

     

  83. O TU CHE DORMI, DÉSTATI!
  84.  

    1. O tu che dormi, déstati!
    All’uomo s’apre il cielo:
    l’albero di vita fiorisce dalla Vergine.
    Germoglia nel suo seno il frutto della pace,
    cibo che ridona l’immortalità.

    2. O tu che gemi, accóstati !
    La sete ha la sorgente:
    l'anno della grazia trabocca dallo Spirito.
    Inonda d'acqua viva le terre desolate,
    fiume che alimenta la fecondità.

    3. O tu che temi, àlzati !
    Il gregge ha il suo Pastore:
    l'ora del raduno risuona per i popoli.
    Li attende un solo ovile, il luogo dell'incontro,
    casa che protegge la fraternità.

    4. O tu che speri, giubila!
    La notte ha voce e luce:
    l'alba del futuro s'irradia dal presepio.
    Risplende il nuovo giorno, la festa d'allenza,
    canto di Vangelo, di felicità.

     

  85. DIO S'È FATTO COME NOI
  86.  

    1. Dio s'è fatto come noi
    per farci come lui.

    Rit. Vieni, Gesù, resta con noi,
    resta con noi?

    2. Viene dal grembo di una donna,
    la Vergine Maria.

    3. Tutta la storia lo aspettava
    il nostro salvatore.

    4. Egli era un uomo come noi
    e ci ha chiamato amici.

    5. Egli ci ha dato la sua vita
    insieme a questo pane.

    6. Noi che mangiamo questo pane
    saremo tutti amici.

    7. Noi che crediamo nel suo amore
    vedremo la sua gloria.

    8. Vieni, Signore, in mezzo a noi
    resta con noi per sempre.

     

  87. ASTRO DEL CIEL
  88.  

    1. Astro del ciel, Pargol divin!
    Mite agnello Redentor!
    Tu che i vati da lungi sognar,
    tu che angeliche voci annunziar,

    Rit. Luce dona alle menti,
    Pace infondi nei cuor! (bis)

    2. Astro del ciel, Pargol divin!
    Mite agnello Redentor!
    Tu di stirpe regale decor,
    tu virgineo mistico fior.

    3. Astro del ciel, Pargol divin!
    Mite agnello Redentor!
    Tu disceso a scontare l'error,
    tu sol nato a parlare d'amor.

     

  89. GLORIA
    Gli angeli delle campagne
  90.  

    1. Gli angeli delle campagne,
    cantano l’inno: "Gloria in ciel!"
    E L’eco delle montagne,
    ripete il canto dei fedel!

    Rit. Gloria
    in excelsis Deo (2v)

    2. 0 pastori che cantate
    dite il perchè di tanto onor!
    Qual Signore, qual profeta
    merita questo gran splendor? Rit.

    3. Oggi è nato in una stalla,
    nella nottuma oscurità.
    Egli, il Verbo, si è incamato
    e venne in questa povertà. Rit.

  91. ASTRO DEL CIEL
    strofe aggiunte di Tacita Notte
  92.  

    1. Tacita notte, sacro mister
    nel silenzio a vegliar
    alla culla del figlio del ciel,
    santa Maria e lo sposo fedel.

    Rit. Gloria in cielo al Signor, nato è il Redentor
    Gloria in cielo al Signor, nato è il Redentor.

    2. Tacita notte, sacro mister
    ai pastori annunziò
    l'alleluia del coro divin,
    risuonando lontano e vicin.

    3. Tacita notte, sacro mister,
    o Signore Dio fanciul
    del tuo riso la luce immortal,
    scioglie il gelo che grava il mortal.

  93. NOTTE DI LUCE
  94.  

    1. Notte di luce, calma è l’attesa!
    Notte di speranza: vieni, Gesù!
    Verbo del Padre, vesti il silenzio.

    Rit. Sia gloria nei cieli, sia pace quaggiù!
    Sia gloria nei cieli, sia pace quaggiù!

    2. Alba di pace, Regno che irrompe!
    Alba di perdono: vieni, Gesù!
    Santo di Dio, vesti il peccato.

    3. Giorno d'amore, nuova alleanza!
    Giorno di salvezza: vieni, Gesù!
    Sposo fedele, vesti la carne.

     

  95. SE UNO È IN CRISTO
  96.  

    Se uno è in Cristo, è una creatura nuova:
    le cose di prima sono passate,
    ne sono nate di nuove.

    Alleluia, alleluia, alleluia!

     

     

  97. OSANNA AL FIGLIO DI DAVID
  98.  

    Rit. Osanna al Figlio di David,
    osanna al Redentor!

    1. Apritevi o porte eterne:
    avanzi il re della gloria
    nei cieli e sulla terra
    eterno è il suo poter.

    2. è nato per noi il Messia,
    è nato il Re della pace,
    risuona il lieto annuncio:
    è nato il Salvador!

    3. è nato per noi un bambino,
    Parola di Dio vivente,
    è sceso sulla terra,
    il Verbo del Signor.

    4. O luce e splendore del Padre,
    illumina le menti,
    accogli i nostri cuori,
    o Cristo Redentor!

     

  99. A BETLEMME DI GIUDEA
  100.  

    1. A Betlemme di Giudea
    una grande luce si levò:
    nella notte sui pastori,
    scese l’anuncio e si cantò.

    Rit. Gloria in excelsis Deo!

    2. Cristo nasce sulla paglia,
    Figlio del Padre, Dio-con-noi.
    Verbo eterno, Re di pace,
    pone la tenda in mezzo ai suoi.

    3. Tornerà nella sua gloria,
    quando quel Giorno arriverà;
    se lo accogli nel tuo cuore,
    tutto il suo Regno ti darà.

     

  101. PASTORI, CHI AVETE VISTO?
  102.  

    1. Pastori chi avete visto?
    Chi è apparso sulla terra?
    Abbiamo visto un bambino
    e sentito cantar.

    Rit. È nato il Re dei Re, il nostro Salvatore,
    il Cristo redentore, l'Emanuele.

    2. Vi annunzio una grande gioia:
    è nato a voi Gesù;
    lo troverete avvolto in fasce,
    circondato d'amor.

    3. Il Verbo eterno si è incarnato,
    egli è venuto qui
    ad abitare in mezzo ai suoi:
    egli è uno di noi.

     

  103. SIGNORE, DOLCE VOLTO
  104.  

    1. Signore, dolce volto
    di pena e di dolor.
    O volto pien di luce,
    colpito per amor.
    Avvolto nella morte
    perduto sei per noi.
    Accogli il nostro pianto
    o nostro Salvator.

    2. Nell’ombra della morte
    resistere non puoi.
    O Verbo, nostro Dio,
    in croce sei per noi.
    Nell’ora del dolore
    ci rivolgiamo a te.
    Accogli il nostro pianto.
    O nostro Salvator.

    3. O capo insanguinato
    del dolce mio Signor,
    Di spine incoronato,
    trafitto dal dolor.
    Perché son si spietati
    gli uomini con te?
    Ah, sono i miei peccati!
    Gesù: pietà di me!

    4. Le mani tu allargasti
    il mondo ad abbracciar;
    morente c’insegnasti
    il prossimo ad amar.
    Col sangue tuo cancelli
    le nostre iniquità;
    commossa, si affratelli
    in te l’umanità.

     

  105. PADRE, PERDONA
  106.  

    Rit. Signore ascolta, Padre perdona,
    fa' che vediamo il tuo amore.

    l. A te guardiamo, Redentore nostro,
    da te speriamo gioia di salvezza,
    fa' che troviamo grazia di perdono.

    2. Ti confessiamo ogni nostra colpa,
    riconosciamo ogni nostro errore,
    e ti preghiamo: dona il tuo perdono.

    3. O buon Pastore, tu che dai la vita:
    Parola certa, Roccia che non muta:
    perdona ancora, con pietà infinita.

     

  107. attende domine
  108.  

    Rit. Attende, Domine, et miserere
    quia peccavimus tibi.

    1. Ad te Rex summe, omnium redentor
    oculos nostros sublevamus flentes:
    exaudi, Christe, supplicantum preces.

    2. Dexteram Patris, lapis angularis,
    via salutis, ianua cœlestis,
    ablue nostri maculas delecti.

    3. Rogamus, Deus, tuam maistatem:
    auribus sacris gemitus exaudi:
    crimina nostra placidus indulgere.

    4. Tibi fatemur, crimina admussa:
    contrito corde pandimus occulta:
    tua Redemptor, pietas ignoscat.

    5. Innocens captus, nec repugnans ductus:
    testibus falsis pro impiis damnatus:
    quos redemisti, tu conserva Christe.

     

  109. AL SIGNORE LA TERRA (SALMO 23)
  110.  

    Rit. Chi salirà la montagna del Signore?
    Chi ha mani innocenti e cuore puro.

    1. Al Signore la terra e la sua pienezza,
    il mondo e i suoi abitatori:
    egli lo ha fondato sui mari, sui fiumi
    lo ha stabilito.

    2. Chi può salire la montagna del Signore?
    Chi può stare nel suo luogo di santità?
    Chi ha mani innocenti e cuore puro,
    e non porta la sua anima a cose vane.

    3. Riporterà benedizione dal Signore,
    giustizia da Dio, sua salvezza.
    Questa è la generazione che lo cerca:
    chi cerca il tuo volto è Giacobbe.

    4. Sia gloria al Padre onnipotente,
    al Figlio, Gesù Cristo, Signore,
    allo Spirito Santo, Amore,
    nei secoli dei secoli. Amen.

     

  111. SE TU MI ACCOGLI
  112.  

    1. Se tu mi accogli, Padre buono,
    prima che venga sera,
    se tu mi doni il tuo perdono,
    avrò la pace vera:
    ti chiamerò mio Salvatore,
    e tornerò, Gesù, con te.

    2. Se nell’angoscia più profonda,
    quando il nemico assale,
    se la tua grazia mi circonda,
    non temerò alcun male:
    t’invocherò, mio Redentore,
    e resterò sempre con te.

     

  113. COME UNA CERVA ANELA S.22
  114.  

    Rit. L'anima mia ha sete del Dio vivente:
    quando vedrò il suo volto?

    l. Come una cerva anela
    ai corsi delle acque,
    così la mia anima anela
    a te, o Dio.

    2. La mia anima ha sete di Dio,
    del Dio vivente :
    quando verrò e vedrò
    il volto di Dio?

    3. Le lacrime sono il mio pane,
    di giorno e di notte,
    mentre dicono a me tutto il giorno:
    "Dov’è il tuo Dio?"

    4. Questo io ricordo e rivivo
    nell’anima mia:
    procedevo in uno splendido corteo
    verso la casa di Dio.

    5. Perché ti abbatti, anima mia,
    e ti agiti in me?
    Spera in Dio: ancora lo esalterò,
    mia salvezza e mio Dio.

    6. Sia gloria al Padre, al Figlio,
    allo Spirito Santo:
    a chi era, è, e sarà
    nei secoli il Signore.

     

  115. AL SIGNORE LA TERRA II SALMO 23
  116.  

    Rit. Apritevi, porte perenni:
    entri il re della gloria!

    1. Alzate, o porte, la testa,
    alzatevi, o porte perenni:
    entri il re della gloria!

    2. Chi è questo re della gloria?
    Il Signore forte e potente,
    il Signore forte in battaglia.

    3. Alzate, o porte, la testa,
    alzatevi, o porte perenni:
    entri il re della gloria!

    4. Chi è mai questo re della gloria?
    Il Signore Dio degli eserciti,
    egli è il re della gloria.

    5. Sia gloria al Padre onnipotente,
    al Figlio, Gesù Cristo, Signore,
    allo Spirito Santo. Amen.

     

  117. CIELI E TERRA NUOVA
  118.  

    Rit. Cieli e terra nuova il Signor darà,
    in cui la giustizia sempre abiterà.

    1. Tu sei Figlio di Dio e dai la libertà;
    il tuo giudizio finale sarà la carità.

    2. Vinta sarà la morte: in Cristo risorgerem;
    e nella gloria di Dio per sempre noi vivrem.

    3 Il suo è regno di vita, di amore e di verità;
    di pace e di giustizia, di gloria e santità.

     

  119. UN CUORE NUOVO
  120.  

    Rit. Donaci, Signore, un cuore nuovo:
    poni in noi, Signore, uno spirito nuovo.

    1. Ecco verrano giorni, così dice il Signore,
    e concluderò con la casa d’Israele una nuova alleanza.

    2. Metterò la mia legge in loro
    e la scriverò nei loro cuori.

    3. Io sarò loro Dio
    ed essi saranno mio popolo.

    4. Io perdonerò la loro iniquità,
    e non ricorderò i loro peccati.

  121. QUANTA SETE
  122.  

    1. Quanta sete nel mio cuore:
    solo in Dio si spegnerà.
    Quanta attesa di salvezza:
    solo in Dio si sazierà.
    L’acqua viva che Egli dà,
    sempre fresca sgorgherà.

    Rit. Il Signore è la mia vita,
    il Signore è la mia gioia.

    2. Se la strada si fa oscura,
    spero in Lui: mi guiderà.
    Se l’angoscia mi tormenta,
    spero in Lui: mi salverà.
    Non si scorda mai di me,
    presto a me riapparirà.

    3. Nel mattino io ti invoco:
    tu, mio Dio, risponderai.
    Nella sera rendo grazie:
    tu mio Dio, ascolterai.
    Al tuo monte salirò
    e vicino ti vedrò.

     

  123. CRISTO, PAROLA ONNIPOTENTE
  124.  

    1. Cristo, parola onnipotente,
    sei fonte viva di bontà.
    Verbo di vita, luce vera
    guidi le menti a verità.
    Disceso in terra per amor
    diventi nostro nutrimento,
    umile e mite Salvator.

    2. Verbo di Dio, carne nostra
    Cristo Signore Emmanuel.
    Tuo corpo è il pane,
    sangue il vino, per la parola tua fedel.
    Nel Regno eterno, un dì con te,
    tuoi commensali noi saremo,
    Cristo Signore, nostro Re.

     

  125. CROCIFISSO MIO SIGNORE
  126.  

    1. Crocifisso mio Signore,
    presto tu risorgerai.
    Non più croce, non più pena:
    gloria in cielo troverai.

    Rit. O Gesù, crocifisso mio Signore,
    gloria e lode al tuo amore.

    2. Tu sei mite, sei innocente,
    e l'amico ti tradì.
    Tu sei dolce, sei benigno,
    e il malvagio ti colpì.

    3. Quella croce che tu porti,
    tutto il mondo porta a te.
    Quella pena che tu soffri,
    tutto il mondo unisce a te.

    4. Dal tuo fianco aperto in croce
    la tua Chiesa nascerà:
    dalla fonte sempre viva
    la tua grazia sgorgherà.

     

  127. TU NELLA NOTTE TRISTE
  128.  

    1. Tu nella notte triste
    dell’uomo che tradisce,
    Signore, morirai?
    Nel pane della Cena,
    memoria dell’Agnello
    tu vivo resterai con noi.

    2. Tu, nel silenzio vile
    dell'uomo che rinnega,
    Signore, griderai?
    Al mondo che condanna
    tu, sazio di dolore,
    tacendo t'offrirai per noi.

    3. Tu, dall'ingiusta croce
    dell'uomo che uccide,
    Signore, scenderai?
    Nell'ora che redime,
    mistero dell'amore,
    tu, santo, morirai per noi.

    4. Tu, dalla tomba muta
    dell'uomo che dispera,
    Signore, tornerai?
    Immerso nella morte,
    prepari la vittoria
    del giorno nuovo che verrà.

     

  129. ECCO IL LEGNO DELLA CROCE
  130.  

    Ecco il legno della Croce, al quale fu appeso
    il Cristo Salvatore del mondo.

    Rit. Venite, adoriamo!

  131. ADORAZIONE DELLA SANTA CROCE (antifone)
  132.  

    1.Rit. Noi ti adoriamo,
    e ti benediciamo,
    o Cristo,
    perché con la tua Croce
    hai salvato il mondo.

    2.Rit. Gloriamoci della Croce del nostro Redentor.
    Per lui siamo salvati e liberati.
    Nel segno della Croce con lui risorgerem.

    3. Rit Ti saluto, o Croce Santa,
    che portasti il Redentor:
    gloria, lode, onor
    ti canta ogni lingua ed ogni cuor.

     

  133. VI DARÒ UN CUORE NUOVO
  134.  

    Rit. Vi darò un cuore nuovo,
    metterò dentro di voi
    uno spirito nuovo.

    1. Vi prenderò tra le genti,
    vi radunerò da ogni terra,
    e vi condurrò sul vostro suolo.

    2. Vi aspergerò con acqua pura,
    e vi purificherò,
    e voi sarete purificati.

    3. Io vi libererò
    da tutti i vostri peccati,
    da tutti i vostri idoli.

    4. Porrò il mio Spirito dentro di voi,
    voi sarete il mio popolo
    e io sarò il vostro Dio.

     

  135. IN TE LA NOSTRA GLORIA
  136.  

    Ant. In te la nostra gloria, o Croce del Signore.
    Per te salvezza e vita nel sangue redentor.

    Rit. La Croce di Cristo è nostra gloria,
    salvezza e rissurrezione.

    1. Dio ci sia propizio e ci benedica
    e per noi illumini il suo volto.
    Sulla terra si conosca la tua via:
    la tua salvezza in tutte le nazioni.

    2. Si rallegrino, esultino le genti:
    nella giustizia tu giudichi il mondo,
    nella rettitudine tu giudichi i popoli,
    sulla terra governi le genti.

    3. La terra ha dato il suo frutto:
    ci ha benedetto Dio, il nostro Dio.
    Ci benedica Dio e lo temano
    tutti i confini della terra.

    4. Sia gloria al Padre onnipotente,
    al Figlio, Gesù Cristo, Signore,
    allo Spirito Santo, Amore,
    nei secoli dei secoli. Amen.

     

  137. GLORIAMOCI DELLA CROCE
  138.  

    1. Gloriamoci della Croce del nostro Redentor.
    Per lui siamo salvati e liberati;
    nel segno della Croce con lui risorgerem.

    2. Per noi Cristo si è fatto obbediente
    fino alla morte: alla morte di Croce.

    3. Per questo Dio l'ha esaltato
    e gli ha dato il nome
    che è sopra ogni altro nome.

     

  139. NOI TI ADORIAMO E TI BENEDICIAMO...
  140.  

    Rit. Noi t'adoriamo e ti benediciamo, Cristo,
    perché con la tua croce hai salvato il mondo.

    1. In te, Signore, mi sono rifugiato,
    mai sarò deluso.
    Mi affido alle tue mani,
    tu mi riscatti, Signore, Dio fedele.

    2. Sono l'obbrobrio dei miei nemici,
    il disgusto dei miei vicini.
    Sono caduto in oblìo come un morto,
    sono divenuto un rifiuto.

    3. Io confido in te, Signore,
    dico: "Tu sei il mio Dio",
    liberami dalla mano dei miei nemici,
    dalla stretta dei miei persecutori.

    4. Fa' splendere il tuo volto sul tuo servo,
    salvami per la tua misericordia.
    Siate forti, riprendete coraggio,
    o voi tutti che sperate nel Signore.

     

  141. TI SALUTO O CROCE SANTA
  142.  

    Rit. Ti saluto, o Croce santa,
    che portasti il Redentor;
    gloria, lode, onor ti canta
    ogni lingua e ogni cuor.

    1. Sei vessillo glorioso di Cristo,
    sua vittoria e segno d’amor:
    il suo sangue innocente fu visto
    come fiamma sgorgare dal cuor.

    2. Tu nascesti fra braccia amorose
    d’una Vergine madre, o Gesù;
    tu moristi fra braccia pietose
    d’una croce che data ti fu.

    3. O agnello divino, immolato
    sull’altar della croce, pietà.
    Tu, che togli dal mondo il peccato,
    salva l’uomo che pace non ha.

    4. Del giudizio nel giorno tremendo
    sulle nubi del cielo verrai:
    piangeranno le genti vedendo
    qual trofeo di gloria sarai.

     

  143. CANTIAMO AL SIGNORE: È VERAMENTE GLORIOSO
  144.  

    Rit. Cantiamo al signore: è veramente glorioso!

    1. Mia potenza e mio inno, mia salvezza è il Signore:
    è il mio Dio e lo glorifico, Dio dei padri e lo esalto.
    Il Signore è un guerriero, il suo nome è "Signore".

    2. La tua destra, o Signore, stupendo nella forza,
    la tua destra, o Signore, schiaccia il nemico:
    nella grandezza della tua gloria distruggi gli avversari.

    3. Chi è come te, fra gli dèi, o Signore?
    Chi è come te, stupendo in santità,
    temibile nelle lodi, autori di prodigi?
    Il Signore è re per sempre nei secoli.

     

  145. POPOLO MIO
  146.  

    Rit. Popolo mio, che male io ti ho fatto?
    Rispondimi!

    1. Popolo mio, che male io ti ho fatto?
    In che ti ho contristato?
    Rispondimi!

    2. Io ti guidai dalla terra d'Egitto:
    e tu hai preparato la croce
    al tuo Salvatore.

    3. Io ti guidai quarant'anni nel deserto,
    ti sfamai con la manna,
    ti portai in una terra buona:
    e tu hai preparato la croce
    al tuo Salvatore.

    4. Io ti piantai come una splendida vigna:
    e tu mi sei venuta aspra e amara;
    hai calmato la mia sete con aceto,
    hai piantato una lancia nel fianco
    al tuo Salvatore.

    5. Io per te colpii l'Egitto nei suoi primogeniti:
    e tu mi hai colpito con flagelli
    e mandato a morte.

    6. Io apersi davanti a te il mare:
    e tu con una lancia
    mi hai aperto il fianco.

    7. Io ti feci strada con la nube luminosa:
    e tu mi hai condotto davanti a Pilato.

    8. Io ti dissetai dalla roccia
    con acqua di salvezza:
    e tu mi hai dissetato con fiele e aceto.

    9. Io per te distrussi i re dei Cananei:
    e tu con una canna
    mi hai colpito sul capo.

    10. Io ti posi nelle mani lo scettro dei re:
    e tu mi hai posto sul capo
    la corona di spine.

    11. Io ti innalzai con grande potenza:
    e tu mi hai sospeso al legno della croce.

    Sac.: Santo sei Dio!
    Tutti: Santo sei Dio!

    Sac.: Santo sei Onnipotente!
    Tutti: Santo sei Onnipotente!

    Sac.: Santo sei Immortale!
    Tutti: Abbi pietà di noi! (2 volte)

     

  147. SCUSA SIGNORE
  148.  

    1. Scusa, Signore, se bussiamo alla porta del tuo cuore: siamo noi.
    Scusa, Signore, se chiediamo, mendicanti dell’amore un ristoro da te.

    Rit. Così la foglia quando è stanca cade giù
    ma poi la terra ha una vita sempre in più.
    Così la gente quando è stanca vuole te,
    e tu, Signore, hai una vita sempre in più,
    sempre in più!

    2. Scusa, Signore, se entriamo nella reggia della luce: siamo noi.
    Scusa, Signore, se sediamo alla Mensa del tuo Corpo per saziarci di te.

    3. Scusa, Signore, quando usciamo dalla strada del tuo amore: siamo noi.
    Scusa, Signore, se ci vedi solo all’ora del perdono ritornare da te.

     

  149. Benedici il Signore
  150.  

    Rit. Benedici il Signore, anima mia,
    quant’è in me benedica il suo nome;
    non dimenticherò tutti i suoi benefici,
    benedici il Signore, anima mia.

    Lui perdona tutte le tue colpe
    e ti salva dalla morte.
    Ti corona di grazia e ti sazia di beni
    nella tua giovinezza.

    Il Signore agisce con giustizia,
    con amore verso i poveri.
    Rivelò a Mosè le sue vie, ad Israele
    le sue grandi opere.

    Il Signore è buono e pietoso,
    lento all’ira e grande nell’amor.
    Non conserva in eterno il suo sdegno
    e la sua ira verso i nostri peccati.

    Come dista Oriente da Occidente
    allontana le tue colpe.
    Perché sa che di polvere siam tutti noi
    plasmati, come l’erba i nostri giorni.

    Benedite il Signore voi angeli
    voi tutti suoi ministri
    beneditelo voi tutte sue opere e dominii
    benedicilo tu, anima mia.

     

  151. Ecco l’acqua
  152.  

    Rit. Ecco l’acqua che sgorga dal tempio di Dio;
    e a quanti giungerà porterà la salvezza.

    1. Vi aspergerò con acqua pura
    e voi sarete purificati;
    io vi purificherò da tutte le vostre colpe
    e da tutti i vostri idoli. Rit.

    2. Vi darò un cuore nuovo,
    metterò dentro di voi uno spirito nuovo,
    toglierò da voi il cuore di pietra
    e vi darò un cuore di carne. Rit.

    3. Porrò il mio Spirito dentro di voi,
    voi sarete il mio popolo
    e io sarò il vostro Dio. Rit.

  153. VICTIMAE PASCHALI
  154.  

    Víctimae pascháli laudes
    ímmolent Christiáni.

    Agnus redémit oves:
    Christus ínnocens Patri
    reconciliávit peccatóres.

    Mors et vita duéllo
    conflixére mirándo:
    dux vitæ mórtuus,
    regnat vivus.

    Dic nobis, María,
    quid vidísti in via?

    Sepúlchrum Christi vivéntis:
    et glóriam vidi resurgéntis.

    Angélicos testes,
    sudárium, et vestes.

    Surréxit Christus spes mea:
    præcédet suos in Galilæam.

    Scimus Christum surrexísse
    a mórtuis vere:
    tu nobis, victor Rex,
    miserére.

     

  155. CRISTO È RISORTO, ALLELUIA
  156.  

    Rit. Cristo è risorto, alleluia!
    Vinta è ormai la morte, alleluia!

    1. Canti l’universo, alleluia,
    un’inno di gioia al nostro Redentor.

    2. Con la sua morte, alleluia,
    ha ridato all’uomo la vera libertà.

    3. Segno di speranza, alleluia,
    luce di salvezza per questa’umanità.

     

     

  157. CRISTO RISUSCITI
  158.  

    Rit. Cristo risusciti in tutti i cuori.
    Cristo si celebri, Cristo si adori.
    Gloria al Signor!

    1. Cantate, o popoli del regno umano,
    Cristo sovrano! Gloria al Signor!

    2. Noi risorgiamo in te, Dio Salvatore,
    Cristo Signore! Gloria al Signor!

    3. Tutti lo acclamano, angeli e santi,
    la terra canti: Gloria al Signor!

    4. Egli sarà con noi nel grande giorno,
    al suo ritorno! Gloria al Signor!

    5. Cristo nei secoli! Cristo è la storia!
    Cristo è la gloria! Gloria al Signor!

     

  159. ALLELUIA, A COLUI CHE RISUSCITÒ
  160.  

    Rit. Alleluia, alleluia a colui che risuscitò!
    Alleluia, alleluia, gloria al nome di Gesù!

    1. Cristo è il Signor del mondo intero;
    Gesù il re del creato.

    2. Portiamo a tutti il suo Vangelo:
    Gesù è morto e risorto.

    3. Con Cristo morti sulla croce,
    da lui avremo la Vita.

    4. Dio effonde la sua pace,
    che ogni uomo attende.

    5. Lode al Padre e al Figlio,
    e allo Spirito. Amen!

     

  161. ALLELUIA - LA SANTA PASQUA
  162.  

    Rit. Alleluia, alleluia, alleluia!

    1. La Santa Pasqua illumini
    di viva fede gli uomini redenti
    e fatti liberi, alleluia!

    2. Dal cielo scende un angelo,
    splendente come folgore,
    la grande pietra rotola, alleluia!

    3. Non lutto, non più lacrime,
    il pianto ceda al giubilo:
    sconfitte son le tenebre, alleluia!

    4. Dinanzi a lui prostriamoci,
    la gioia intoni il cantico
    che durerà nei secoli, alleluia!

     

  163. CHRISTUS (Jubilate caeli)
  164.  

    Christus, Christus vincit;
    Christus, Christus regnat;
    Christus, Christus, Christus imperat

    Jubilate caeli, jubilate mundi,
    Christus Jesus surrexit vere.

     

  165. LA PASQUA DEL SIGNORE
  166.  

    1. La Pasqua del Signore
    allieta i nostri cuor:
    è vinta ormai la morte,
    la vita regnerà.
    Alleluia! la vita regnerà.

    2. Il Cristo che è risorto
    ci rende amici suoi:
    soffrendo sulla croce
    per lui ci conquistò.
    Alleluia! per lui ci conquistò.

    3. E nati nel peccato
    nell'acqua ci salvò:
    rinati come figli
    al Padre ci portò.
    Alleluia! al Padre ci portò.

    4. Lo Spirito di Dio,
    sorgente di unità,
    prepara i nostri cuori
    per Cristo che verrà.
    Alleluia! per Cristo che verrà.

     

  167. LE TUE MANI
  168.  

    1. Le tue mani son piene di fiori:
    dove li portavi, sorella mia?
    Li portavo alla tomba di Cristo,
    ma l’ho trovata vuota, fratello mio!

    Rit. Alleluia, alleluia! Alleluia, alleluia!

    2. I tuoi occhi riflettono gioia:
    dimmi cos’hai visto, sorella mia?
    Ho veduto morire la morte,
    ecco cosa ho visto, fratello mio!

    3. Hai portato una mano all’orecchio:
    dimmi cosa ascolti, sorella mia?
    Sento squilli di trombe lontane,
    sento cori d’angeli, fratello mio!

    4. Stai cantando un’allegra canzone:
    dimmi perché canti, sorella mia?
    Perché so che la vita non muore,
    ecco perché canto, fratello mio!

     

  169. SOFFIO DI VITA
  170.  

    Rit. Soffio di vita, forza di Dio, vieni Spirito Santo!

    1. Irrompi nel mondo, rinnova la terra,
    converti i cuori.
    All’anime nostre, ferite da colpa,
    tu sei perdono.

    2. Lavoro e fatica consumano l'uomo:
    tu sei riposo.
    C'impegnano a lotta le forze del male:
    tu sei soccorso.

    3. Arcani misteri agli umili sveli:
    tu sei sapienza.
    Nel nostro cammino al porto celeste
    tu sei la guida.

     

  171. NEI CIELI UN GRIDO RISUONÒ
  172.  

    1. Nei cieli un grido risuonò: alleluia!
    Cristo Signore trionfò: alleluia!
    Alleluia, alleluia, alleluia!

    2. Morte di croce egli patì: alleluia!
    Ora al suo cielo risalì: alleluia!
    Alleluia, alleluia, alleluia!

    3. Cristo ora è vivo in mezzo a noi: alleluia!
    Noi risorgiamo insieme a lui: alleluia!
    Alleluia, alleluia, alleluia!

    4. Tutta la terra acclamerà: alleluia!
    Tutto il tuo cielo griderà: alleluia!
    Alleluia, alleluia, alleluia!

    5. Gloria alla santa Trinità: alleluia!
    Ora e per l'eternità: alleluia!
    Alleluia, alleluia, alleluia!

     

  173. GERUSALEMME
  174.  

    Rit. Gerusalemme, noi ti rivedremo:
    la speranza ci palpita nel cuore;
    la strada è lunga, eppure arriveremo,
    Gerusalemme, casa del Signore!

    1. Quando fummo salvati dall’Egitto,
    con Mosé camminammo nel deserto;
    quando eravamo schiavi in Babilonia,
    noi piangevamo e pensavamo a te.

    2. Senza fermarsi in sterile rimpianto,
    i tuoi figli camminano nel mondo;
    lungo le strade libere del canto
    vengono avanti in cerca del tuo volto.

    3. Tutti fratelli nel pianto e nel sorriso,
    siamo artefici del mondo di domani;
    faremo crescere il Regno nella storia
    portando amore nelle nostre mani.

    4. Come dispersi stormi di gabbiani
    che s'incontrano e proseguono nel volo,
    si uniranno tutti i popoli del mondo,
    come fratelli verso un Padre solo.

    5. Cristo, fratello, mostraci il cammino,
    tu che sei morto, tu che sei risorto,
    tu che conosci il Padre da vicino,
    Cristo, fratello, che ci vivi accanto.

  175. SURREXIT DOMINUS VERE
  176.  

    Surrexit Dominus vere, alleluia, alleluia!
    Surrexit Christus hodie, alleluia, alleluia!

     

  177. ALLELUIA! SIGNORE, SEI VENUTO
  178.  

    1. Signore, sei venuto fratello in mezzo a noi.
    Signore, hai portato amore e libertà.
    Signore, sei vissuto nella povertà:
    noi ti ringraziamo, Gesù.

    Rit. Alleluia, alleluia, alleluia, alleluia,
    alleluia, alleluia, alleluia.

    2. Signore, sei venuto fratello nel dolore.
    Signore, hai parlato del regno dell’amore.
    Signore, hai donato la tua vita a noi:
    noi ti ringraziamo, Gesù. Rit.

    3. Sei qui con noi, Signore, fratello in mezzo a noi.
    Tu parli al nostro cuore d’amore e libertà.
    Tu vuoi che ti cerchiamo nella povertà:
    noi ti ringraziamo, Gesù. Rit.

  179. VIENI, SPIRITO DI CRISTO
  180.  

    Rit. Vieni vieni, spirito d'amore
    ad insegnar le cose di Dio.
    Vieni, vieni spirito di pace
    a suggerir le cose che Lui ha detto a noi.

    1. Noi t'invochiamo, Spirito di Cristo,
    vieni tu dentro di noi,
    cambia i nostri occhi, fa' che noi vediamo
    la bontà di Dio per noi.

    2. Vieni, o Spirito, dai quattro venti
    e soffia su chi non ha vita.
    Vieni, Spirito, e soffia su di noi
    perché anche noi riviviamo.

    3. Insegnaci a sperare, insegnaci ad amare,
    insegnaci a lodare Iddio.
    Insegnaci a pregare, insegnaci la via
    insegnaci tu l'unità.

     

  181. LO SPIRITO DEL SIGNORE (Frisina)
  182.  

    Rit. Lo Spirito del Signore è su di me,
    lo Spirito con l'unzione mi ha consacrato.
    Lo Spirito mi ha mandato
    ad annunziare ai poveri
    un lieto messaggio di salvezza.

    1. Lo Spirito di Sapienza è su di me,
    per essere luce e guida sul mio cammino,
    mi dona un linguaggio nuovo
    per annunciare agli uomini,
    la tua Parola di salvezza.

    2. Lo Spirito di Fortezza è su di me,
    per testimoniare al mondo la tua Parola,
    mi dona il suo coraggio
    per annunciare al mondo
    l'avvento glorioso del tuo Regno.

    3. Lo Spirito del Timore è su di me,
    per rendermi testimone del Suo perdono,
    purifica il mio cuore
    per annunciare agli uomini
    le opere grandi del Signore.

    4. Lo Spirito della Pace è su di me
    e mi ha colmato il cuore della sua gioia,
    mi dona un canto nuovo
    per annunciare al mondo
    il giorno di grazia del Signore.

    5. Lo Spirito dell'Amore è su di me,
    perché possa dare al mondo la mia vita,
    mi dona la sua forza
    per consolare i poveri,
    per farmi strumento di salvezza.

     

  183. VENI CREATOR SPIRITUS
  184.  

     

    1. Veni Creator Spiritus,
    Mentes tuorum visita:
    Imple superna gratia
    Quae tu creasti pectora.

    2. Qui diceris Paraclitus,
    Donum Dei altissimi,
    Fons vivus, ignis, caritas,
    Et spiritualis unctio.

    3. Tu septiformis munere,
    Digitus paternae dexterae,
    Tu rite prossimum Patris,
    Sermone ditans guttura.

    4. Accende lumen sensibus,
    Infunde amorem cordibus,
    Infirma nostri corporis
    Virtute firmans perpeti.

    5. Hostem repellas longius,
    Pacemque dones protinus:
    Ductore sic te praevio,
    Vitemus omne noxium.

    6. Per te sciamus da Patrem,
    Noscamus atque Filium,
    Te utriusque Spiritum
    Credamus omni tempore.

    7. Deo patri sit gloria
    Et Filio quia mortuis
    Surrexit, ac Paraclito,
    In saeculorum saecula.
    Amen.

     

     

  185. VENI, SANCTE SPIRITUS
  186.  

    Veni, Sancte Spiritus,
    et emitte caelitus
    lucis tuae radium.

    Veni, pater pauperum,
    veni, dator munerum,
    veni, lumen córdium.

    Consolator óptime,
    dulcis hospes anime,
    dulce refrigérium.

    In labóre réquies,
    in aestu tempéries,
    in fletu solacium.

    O lux beatissima,
    reple cordis intima
    tuórum fidélium.

    Sine tuo lumine,
    nihil est in hómine,
    nihil est innóxium.

    Lava quod est sórdidum,
    riga quod est aridum,
    sana quod est saucium.

    Flecte quod est rigidum,
    fove quod est frigidum,
    rege quod est dévium.

    Da tuis fidélibus,
    in te confidéntibus,
    sacrum septenarium.

    Da virtutis méritum,
    da salutis éxitum,
    da perenne gaudium.

     

  187. TUTTA LA TERRA CANTI A DIO
  188.  

1. Tutta la terra canti a Dio,
lodi la sua maestà!
Canti la gloria del suo nome:
grande, sublime santità!
Dicano tutte le nazioni:
non c’è nessuno uguale a te!
Sono stupendi i tuoi prodigi,
Dell’universo tu sei re!

2. Tu solo compi meraviglie
con l'infinita tua virtù.
Guidi il tuo popolo redento
dalla sua triste schiavitù.
Sì, tu lo provi con il fuoco
e vagli la sua fedeltà:
ma esso sa di respirare
nella tua immensa carità.

  1. Sii benedetto, eterno Dio,
    non mi respingere da te.
    Tendi l'orecchio alla mia voce,
    venga la grazia e resti in me.
    Sempre ti voglio celebrare,
    fin che respiro mi darai.
    Nella dimora dei tuoi santi
    spero che tu mi accoglierai.

 

     

  1. CHIESA DI DIO
  2.  

    Rit. Chiesa di Dio, popolo in festa, alleluia, alleluia!
    Chiesa di Dio, popolo in festa, canta di gioia, il Signore è con te!

    1. Dio ti ha scelto, Dio ti chiama,
    nel suo amore ti vuole con sè:
    spargi nel mondo il suo Vangelo,
    seme di pace e di bontà.

    2. Dio ti guida come un padre:
    tu ritrovi la vita con lui.
    Rendigli grazie, sii fedele,
    finché il suo Regno ti aprirà.

    3. Dio ti nutre col suo cibo,
    nel deserto rimane con te.
    Ora non chiudere il tuo cuore:
    spezza il tuo pane a chi non ha.

    4. Dio mantiene la promessa:
    in Gesù Cristo ti trasformerà.
    Porta ogni giorno la preghiera
    di chi speranza non ha più.

    5. Chiesa, che vivi nella storia,
    sei testimone di Cristo quaggiù:
    apri le porte ad ogni uomo,
    salva la vera libertà.

    6. Chiesa, chiamata al sacrificio
    dove nel pane si offre Gesù,
    offri gioiosa la tua vita
    per una nuova umanità.

     

  3. NOI CANTEREMO A TE
  4.  

    1. Noi canteremo gloria a te,
    Padre che dai la vita.
    Dio d'immensa carità,
    Trinità infinita.

    2. Tutto il creato vive in te,
    segno della tua gloria.
    Tutta la storia ti darà
    onore e vittoria.

    3. La tua parola venne a noi,
    annuncio del tuo dono:
    la tua promessa porterà
    salvezza e perdono.

    4. Dio si è fatto come noi,
    è nato da Maria:
    Egli nel mondo ormai sarà
    verità, vita e via.

    5. Cristo è apparso in mezzo a noi,
    Dio ci ha visitato:
    tutta la terra adorerà
    quel Bimbo che ci è nato.

    6. Cristo il Padre rivelò,
    per noi aprì il suo cielo:
    Egli un giorno tornerà,
    glorioso, nel suo regno.

    7. Manda, Signore, in mezzo a noi,
    manda il Consolatore,
    lo Spirito di santità,
    Spirito dell'amore.

    8. Vieni, Signore in mezzo ai tuoi,
    vieni nella tua casa;
    dona la pace e l'unità,
    raduna la tua Chiesa.

     

  5. LA CREAZIONE GIUBILI
  6.  

    1. La creazione giubili, insieme agli angeli,
    ti lodi ti glorifichi, o Dio altissimo.
    Gradisci il coro unanime di tutte lle tue opere.
    Beata sei tu nei secoli, gloriosa Trinità!

    2. Sei Padre, Figlio e Spirito, e Dio unico:
    mistero imperscrutabile, inaccessibile.
    Ma con amore provvido raggiungi tutti gli uomini.
    Beata sei tu, nei secoli, gloriosa Trinità!

    3. In questo tempio amabile ci chiami e convochi
    per fare un solo popolo di figli docili.
    Ci sveli e ci comunichi la vita tua ineffabile.
    Beata sei tu, nei secoli, gloriosa Trinità!

     

  7. CHI POTRÀ VARCARE
  8.  

    Rit. Chi potrà varcare, Signore, la tua soglia
    chi fermare il piede sul tuo Monte santo.

    1. Uno che per vie diritte cammini,
    uno che in opere giuste s'adopri.

    2. Uno che conservi un cuore sincero,
    uno che abbia monde le labbra da inganno.

    3. Uno che al prossimo male non faccia,
    uno che al fratello non rechi offesa.

    4. Uno che mantenga le sue promesse,
    uno che non presti denaro ad usura.

    5. Uno che non venda per lucro il giusto:
    costui mai nulla avrà da temere.

     

  9. TE LODIAMO TRINITA'
  10.  

    1. Te lodiamo, Trinità,
    nostro Dio, t'adoriamo;
    Padre dell'umanità,
    la tua gloria proclamiamo.
    Te lodiamo, Trinità,
    per l'immensa tua bontà.

    2. Tutto il mondo annuncia te:
    tu l'hai fatto come un segno.
    Ogni uomo porta in sé
    il sigillo del tuo regno.
    Te lodiamo, Trinità,
    per l'immensa tua bontà.

    3. Noi crediamo solo in te,
    Nostro Padre e Creatore;
    noi speriamo solo in te,
    Gesù Cristo, Salvatore.
    Te lodiamo, Trinità,
    per l'immensa tua bontà.

    4. Infinità carità,
    Santo Spirito di amore,
    luce, pace e verità,
    regna sempre nel mio cuore.
    Te lodiamo, Trinità,
    per l'immensa tua bontà.

     

     

  11. LAUDATE, OMNES GENTES
  12.  

    Laudate, omnes gentes, laudate Dominum.
    Laudate, omnes gentes, laudate Dominum.

     

  13. LAUDA JERUSALEM
  14.  

    Rit. Lauda, Jerusalem, Dominum;
    lauda Deum tuum, Sion.
    Hosanna! Hosanna!
    Hosanna Filio David!

    1. Quoniam confortavit
    seras portarum tuarum,
    benedixit filiis tuis in te.

    2. Qui posuit fines tuos pacem
    et adipe frumenti satiat te.

    3. Qui emittit eloquium suum terrae,
    velociter currit verbum eius.

    4. Nam fecit taliter omni natione:
    et iudicia sua non manifestavit eis.

     

  15. UN SOLO SIGNORE
  16.  

    Rit. Un solo Signore,
    una sola fede,
    un solo Battesimo,
    un solo Dio e Padre!

    1. Chiamati a conservare l'unità dello Spirito
    con il vincolo della pace,
    cantiamo e proclamiamo:

    2. Chiamati a formare un solo corpo
    in un solo Spirito,
    cantiamo e proclamiamo:

    3. Chiamati alla stessa speranza
    nel Signore Gesù,
    cantiamo e proclamiamo:

     

  17. TI ESALTO, DIO, MIO RE
  18.  

    Rit. Ti esalto, Dio, mio re,
    canterò in eterno a te:
    io voglio lodarti, Signor,
    e benedirti. Alleluia!

    l. Il Signore è degno d'ogni lode,
    non si può misurar la Sua grandezza,
    ogni vivente proclama la Sua gloria,
    la Sua opera è giustizia e verità.

    2. Il Signore è paziente e pietoso,
    lento all'ira e ricco di grazia,
    tenerezza ha per ogni creatura.
    il Signore è buono verso tutti.

    3. Il Signore sostiene chi vacilla,
    e rialza chiunque è caduto.
    Gli occhi di tutti ricercano il Suo volto,
    la Sua mano provvede loro il cibo.

    4. Il Signore protegge chi lo teme,
    ma disperde i superbi di cuore.
    Egli ascolta il grido del Suo servo:
    ogni lingua benedica il Suo nome.

     

     

  19. JUBILATE, SERVITE
  20.  

    Jubilate Deo, omnis terra.
    Servite Domino in laetitia.
    Alleluia, alleluia in laetitia!
    Alleluia, alleluia in laetitia!

     

  21. CANTATE AL SIGNORE
    UN CANTO NUOVO (SALMO 97)
  22.  

    Rit1: Cantate al Signore un canto nuovo, alleluia!
    Egli ha fatto meraviglie, alleluia!

    Rit2: O Maria, tu sorgi come aurora, alleluia!
    Splendente come il sole, alleluia!

    Rit3: Per noi è nato un bambino, alleluia!
    Un figlio a noi è dato, alleluia!

    1. Cantate al Signore un canto nuovo,
    perché egli ha fatto prodigi:
    gli ha dato la salvezza la sua destra,
    il braccio della sua santità.

    2. Il Signore manifestò la sua salvezza,
    alle nazioni rivelò la sua giustizia:
    egli ha ricordato il suo amore,
    la sua verità per la casa d'Israele.

    3. I confini della terra hanno veduto
    la salvezza del nostro Dio,
    O terra tutta, acclamate al Signore,
    gridate, esultate, inneggiate !

    4. Inneggiate al Signore con arpe,
    con arpe e con voci di strumenti,
    con trombe e con voce di corni,
    acclamate al Signore, nostro re!

    5. Tuoni il mare e la sua pienezza,
    il mondo e i suoi abitatori:
    i fiumi battano le mani,
    esultino insieme le montagne,

    6. dinanzi al volto del Signore,
    che viene a giudicare la terra:
    nella giustizia egli giudica il mondo,
    nella rettitudine egli giudica i popoli.

    7. Sia gloria al Padre onnipotente,
    al Figlio, Gesù Cristo, Signore,
    allo Spirito Santo, Amore,
    nei secoli dei secoli. Amen.

    Rit1: Cantate al Signore un canto nuovo, alleluia!
    Egli ha fatto meraviglie, alleluia!

    Rit2: O Maria, tu sorgi come aurora, alleluia!
    Splendente come il sole, alleluia!

    Rit3: Per noi è nato un bambino, alleluia!
    Un figlio a noi è dato, alleluia!

  23. O TERRA TUTTA,
    ACCLAMATE AL SIGNORE (SALMO 29)
  24.  

    Rit. Venite al Signore con canti di gioia.

    1. O terra tutta, acclamate al Signore,
    servite il Signore nella gioia,
    venite al suo volto con lieti canti!

    2. Riconoscete che il Signore è il solo Dio:
    egli ci ha fatto, a lui apparteniamo,
    noi, suo popolo e gregge che egli pasce.

    3. Venite alle sue porte nella lode,
    nei suoi atri con azione di grazie:
    ringraziatelo, benedite il suo nome!

    4. Sì, il Signore è buono,
    il suo amore è per sempre,
    nei secoli è la sua verità.

    5. Sia gloria al Padre onnipotente,
    al Figlio, Gesù Cristo, Signore,
    allo Spirito Santo. Amen.

     

  25. ACCLAMATE AL SIGNORE
  26.  

    Rit. Acclamate al Signore, voi tutti della terra,
    e servitelo con gioia, andate a Lui con esultanza.
    Acclamate voi tutti al Signore.

    1. Riconoscete che il Signore, che il Signore è Dio;
    Egli ci ha fatti siamo suoi, suo popolo e gregge del suo pascolo.

    2. Entrate nelle sue porte con degli inni di grazie,
    i suoi atri nella lode benedite, lodate il suo nome.

    3. Poiché buono è il Signore eterna è la misericordia.
    La sua fedeltà si estende su tutte le generazioni.

     

     

  27. TERRA TUTTA
  28.  

    Rit. Terra tutta dà lode a Dio,
    canta il tuo Signor!

    1. Servite a Dio nell’allegrezza,
    cantate tutti: grande è il Signor!

    2. Sì, il Signore è nostro Dio:
    Lui ci ha creati, noi siamo suoi.

    3. Noi siamo il gregge che Egli guida,
    popolo suo: gloria al Signor!

    4. Gloria al Padre, gloria al Figlio,
    gloria allo Spirito Santo: lode al Signor!

     

  29. LODATE DIO
  30.  

    1. Lodate Dio, schiere beate del cielo;
    lodate Dio, genti di tutta la terra;
    cantate a Lui, che l’universo creò,
    somma sapienza e splendore.

    2. Lodate Dio, Padre che dona ogni bene;
    lodate Dio, ricco di grazia e perdono;
    cantate a Lui, che tanto gli uomini amò,
    da dare l’unico Figlio.

    3. Lodate Dio, uno e trino Signore;
    lodate Dio meta e premio dei buoni;
    cantate a Lui, sorgente d’ogni bontà,
    per tutti i secoli. Amen.

    53. Al Signore della Terra s.23 Quaresima

    56. Al Signore della Terra s.23 Dom. Palme

    55. Come una cerva anela s.22 Dom. Palme

     

  31. IL SIGNORE È LA MIA LUCE s.26
  32.  

    Rit. Il Signore è mia luce e mia salvezza:
    di chi avrò timore?

    1. Il Signore è mia luce e mia salvezza:
    di chi avrò timore?
    Il Signore è la fortezza della mia vita:
    di chi avrò paura?

    2. Se avanzano i malvagi contro di me,
    per divorarmi la carne,
    ecco oppressori e nemici
    vacillare e cadere.

    3. Se un esercito si accampa contro di me,
    il mio cuore non teme;
    se insorge contro di me la battaglia,
    in questa cosa ho fiducia.

    4. Una cosa domando al Signore,
    questa sola cercherò:
    abitare nella casa del Signore
    ogni giorno di vita.

    5. Mi nasconde nella sua capanna
    nel giorno del male,
    mi accoglie nel segreto della tenda,
    sulla roccia mi innalza.

    6. Ed ora si leva il mio capo
    sui nemici che ho incontro.
    Offrirò nella sua tenda
    sacrifici di esultanza.

    7. Ascolta la mia voce: io grido.
    Pietà di me, rispondi!
    Di te ha detto il mio cuore:
    "Cercate il suo volto!"!

    8. Il tuo volto, Signore, io cerco,
    non nascondermi il tuo volto,
    non scacciare nell’ira il tuo servo;
    il mio aiuto sei tu.

    9. Non mi lasciare, non mi abbandonare,
    o Dio, mia salvezza.
    Se mi abbandonano, mio padre e mia madre,
    mi accoglie il Signore.

    10. Insegnami, Signore, la tua via,
    guidami nel giusto sentiero.
    Mi insidiano: non mi lasciare
    alla brama degli oppressori.

    11. Io credo; vedrò la bontà di Dio
    nella terra dei vivi.
    Spera nel Signore: prendi forza e coraggio,
    e spera nel Signore.

    12. Sia gloria al Padre, al Figlio,
    allo Spirito Santo;
    a chi era, è, e sarà
    nei secoli il Signore.

     

  33. Eccomi eccomi
  34.  

    Eccomi, eccomi
    Signore io vengo
    eccomi, eccomi
    si compia in me
    la tua volontà.

     

  35. SALMO 26 - SEI LA MIA LUCE
  36.  

    Sei la mia luce, sei la mia salvezza, sei la mia casa, alleluia!

    Mentre la melodia viene ripresa dagli strumenti o dal coro, il lettore declama i versetti del Salmo 26.

     

  37. BEATI QUELLI CHE ASCOLTANO
  38.  

    Rit. Beati quelli che ascoltano la parola
    di Dio e la vivono ogni giorno.

    1. La tua parola ha creato l'universo,
    tutta la terra ci parla di te, Signore.

    2. La tua parola si è fatta uno di noi,
    mostraci il tuo volto, Signore.

    3. Tu sei il Cristo, la parola di Dio vivente
    che oggi parla al mondo con la Chiesa.

    4. Parlaci della tua verità, Signore,
    ci renderemo testimoni del tuo insegnamento.

     

  39. I cieli narrano
  40.  

    I cieli narrano la gloria di Dio
    e il firmamento annunzia l’opera sua.
    Alleluia, alleluia, alleluia, alleluia.

    Il giorno al giorno ne affida il messaggio,
    la notte alla notte ne trasmette notizia,
    non è linguaggio, non sono parole,
    di cui non si oda il suono.

    Là pose una tenda per il sole che sorge
    è come uno sposo dalla stanza nuziale,
    esulta come un prode che corre
    con gioia la sua strada.

    Lui sorge dall’ultimo estremo del cielo
    e la sua corsa l’altro estremo raggiunge.
    Nessuna delle creature potrà
    mai sottrarsi al suo calore.

    La legge di Dio rinfranca l’anima mia
    la testimonianza del Signore è verace.
    Gioisce il cuore ai suoi giusti precetti
    che danno la luce agli occhi.

     

  41. PIETA DI ME, O DIO (SALMO 50)
  42.  

    Rit. Purificami, o Signore,
    sarò più bianco della neve.

    1. Pietà di me, o Dio, nel tuo amore:
    nel tuo affeto cancella il mio peccato
    e lavami da ogni colpa,
    purificami da ogni mio errore.

    2. Il mio peccato, io lo riconosco,
    il mio errore mi è sempre dinanzi:
    contro te, contro te solo ho peccato,
    quello che è male ai tuoi occhi, io l'ho fatto.

    3. Così sei giusto nel tuo parlare
    e limpido nel tuo giudicare.
    Ecco, malvaggio sono nato,
    peccatore mi ha concepito mia madre.

    4. Ecco, ti piace verità nell'intimo
    e nel profondo mi insegni sapienza.
    Se mi purifichi con issopo, sono limpido,
    se mi lavi, sono più bianco della neve.

    5 Fammi udire gioia e allegria:
    esulteranno le ossa che hai fiaccato.
    Dai miei errori nascondi il tuo volto
    e cancella tutte le mie colpe!

    6. Crea in me, o Dio, un cuore puro,
    rinnova in me uno spirito fermo.
    Non cacciarmi lontano dal tuo volto,
    non mi togliere il tuo spirito di santità.

    7. Ritorni a me la tua gioia di salvezza,
    sorreggi in me uno spirito risoluto.
    Insegnerò ai peccatori le tue vie
    e gli erranti ritorneranno a te.

    8. Liberami dal sangue, o Dio, mia salvezza,
    e la mia lingua griderà la tua giustizii
    Signore, aprirai le mie labbra,
    la mia bocca annuncerà la tua lode.

    9. Le vittime non ti sono gradite:
    se ti offro un olocausto, non lo vuoi.
    La mia vittima è il mio spirito affranto:
    non disprezzi un cuore affranto e fiaccato.

    10. Sia gloria al Padre onnipotente,
    al Figlio, Gesù Cristo, Signore,
    allo Spirito Santo, Amore,
    nei secoli dei secoli. Amen.

     

  43. RALLEGRATI GERUSALEMME
  44.  

    Rit. Rallegrati, Gerusalemme:
    accogli i tuoi figli nelle tue mura!

    1. Esultai quando mi dissero: andiamo alla casa del Signore!
    E ora stanno i nostri piedi alle tue porte, Gerusalemme!

    2. Gerusalemme, riedificata come città, ricostruita compatta!
    Là sono salite le tribù, le tribù del Signore.

    3. A lodare il nome del Signore è precetto in Israele;
    là sono i troni del giudizio, per la casa di Davide.

    4. Chiedete pace per Gerusalemme: sia sicuro chi ti ama.
    Sia pace nelle tue mura, sicurezza nei tuoi baluardi.

    5. Per amore dei fratelli e dei vicini io dirò: "In te sia pace".
    Per la casa del Signore, nostro Dio, io cerco il tuo bene.

    6. Sia gloria al Padre, al Figlio, allo Spirito Santo,
    a chi era, è, e sarà nei secoli il Signore.

     

  45. Gustate e vedete
  46.  

    Gustate e vedete come è buono il Signore.

     

  47. LE MANI ALZATE
  48.  

    Rit. Le mani alzate verso te, Signor,
    per offrirti il mondo.
    Le mani alzate verso te, Signor,
    gioia è in me nel profondo.

    1. Guardaci tu, Signore, nel tuo amore:
    altra salvezza qui non c’è.
    Come ruscelli d’acqua verso il mare;
    piccoli siamo innanzi a te.

    2. Guidaci tu, Signore, col tuo amore
    per strade ignote verso te.
    Siam pellegrini sulle vie del mondo:
    tu solo puoi condurci a te.

    3. Formaci tu, Signore, al tuo amore,
    rendi tu nuovo il nostro cuor.
    Riempilo del tuo Spirito di luce,
    su noi trasfondi i tuoi tesor.

    4. Prendici tu, Signore, nel tuo amore:
    nulla noi siamo senza te.
    Anima e corpo son la nostra offerta,
    per noi tu solo sarai Re.

    5. Accogli tu, Signore, il nostro amore:
    povero è qui davanti a te.
    La tua bontà ravvivi la speranza
    che ogni credente porta in sé .

     

  49. ACCETTA QUESTO PANE
  50.  

    1. Accetta questo pane,
    o Padre altissimo (ti preghiam),
    perché di Cristo il Corpo
    divenga sull'altar.
    Che sia la nostra vita
    ostia (sempre) gradita a te;
    la vita sia del Cristo,
    o santa Trinità.

    2. Accetta ancora il vino,
    o Padre d'ogni ben,
    perché divenga il Sangue
    del nostro Redentor.
    Che i nostri sacrifici
    sian puri e accetti a te;
    offerti dal tuo Cristo,
    o santa Trinità.

    3. Il dono che portiamo
    sia segno dell'amor,
    che i figli tuoi tra loro
    per sempre unir dovrà.
    Te lo porgiamo, o Padre,
    ma ci verrà da te.
    Quel dono che di molti,
    un corpo ci farà.

     

  51. ACCOGLI, SIGNORE...
  52.  

    Accogli, Signore, i nostri doni
    in questo misterioso incontro
    tra la nostra povertà
    e la tua grandezza;
    noi ti offriamo le cose
    che tu stesso ci hai dato:
    e tu in cambio donaci,
    donaci te stesso.

     

  53. A TE, NOSTRO PADRE
  54.  

    Rit. A te, nostro Padre, e nostro Signor
    pane e vino oggi noi offriam sull'altar

    1. Grano diverrai
    vivo Pane del cielo,
    cibo per nutrire
    l'alma fedel.

    2. Vino diverrai,
    vivo Sangue di Cristo,
    fonte che disseta
    l'arsura del cuor.

    3. Salga fino a te,
    ed a te sia gradita
    l’ostia che t’offriamo
    in tutta l’umiltà.

     

     

  55. SE QUALCUNO HA DEI BENI
  56.  

    Rit. Se qualcuno ha dei beni in questo mondo
    e chiudesse il cuore agli altri nel dolor,
    come potrebbe la carità di Dio rimanere in lui?

    1. Insegnaci, Signore, a mettere la nostra vita
    a servizio di tutto il mondo.

    2. Il pane e il vino che noi presentiamo,
    siano il segno dell'unione fra noi.

    3. La nostra Messa sia l'incontro con Cristo,
    la nostra comunione con quelli che soffrono.

    4. Signore, santifica questi umili doni
    e concedici la pienezza della tua grazia.

     

  57. SALGA DA QUESTO ALTARE
  58.  

    Rit. Salga da questo altare
    l’offerta a te gradita:
    dona il Pane di vita
    e il Sangue salutare.

    1. Nel nome di Cristo uniti,
    il calice e il pane ti offriamo:
    per i tuoi doni largiti
    te, Padre, ringraziamo.

    2. Noi siamo il divin frumento
    e i tralci dell'unica vite:
    dal tuo celeste alimento
    son l'anime nutrite.

     

     

  59. A TE, SIGNOR, LEVIAMO I CUORI
  60.  

    Rit. A te, Signor, leviamo i cuori
    A te, Signor, noi li doniam.

    1. Quel pane bianco che ti offre la Chiesa
    è frutto santo del nostro lavoro
    accettalo, Signore, e benedici.

    2. Quel vino puro che ti offre la Chiesa
    forma la gioia dei nostri bei colli
    accettalo, Signore, e benedici.

    3. Gioie e dolori, fatiche e speranze
    nel sacro calice noi deponiamo
    accettalo, Signore, e benedici.

     

  61. O SIGNORE, RACCOGLI I TUOI FIGLI
  62.  

    Rit. O Signore, raccogli i tuoi figli,
    nella Chiesa i dispersi raduna!

    l. Come il grano nell'ostia si fonde
    e diventa un solo pane,
    come l'uva nel torchio si preme
    per un unico vino.

    2. Come in tutte le nostre famiglie
    ci riunisce l'amore
    e i fratelli si trovano insieme
    ad un'unica mensa.

    3. Come passa la linfa vitale
    dalla vite nei tralci,
    come l'albero stende nel sole
    i festosi suoi rami.

    4. Signore, quel fuoco d'amore,
    che venisti a portare,
    nel tuo nome divampi ed accenda
    nella Chiesa i fratelli.

     

  63. LA NOSTRA OFFERTA
  64.  

    1. Guarda questa offerta, guarda a noi, Signor,
    tutto noi t'offriamo, per unirci a te.

    Rit. Nella tua messa la nostra messa,
    nella tua vita la nostra vita. (bis)

    2. Che possiamo offrirti, nostro Creator?
    Ecco il nostro niente, prendilo, o Signor.

    3. Le nostre tristezze, i nostri dolor,
    le nostre speranze, prendile, o Signor. .

     

  65. COME MARIA
  66.  

    1. Vogliamo vivere, Signore,
    offrendo a Te la nostra vita;
    con questo pane e questo vino
    accetta quello che noi siamo.
    Vogliamo vivere Signore
    abbandonati alla Tua voce,
    staccati dalle cose vane,
    fissati nella vita vera.

    Rit. Vogliamo vivere come Maria,
    l'irraggiungibile, la Madre amata
    che vince il mondo con l'Amore;
    e offrire sempre la Tua vita
    che viene dal Cielo.

    2. Accetta dalle nostre mani
    come un'offerta a Te gradita,
    i desideri di ogni cuore
    le ansie della nostra vita.
    Vogliamo vivere Signore
    accesi dalle tue parole
    per ridonare ad ogni uomo
    la fiamma viva del Tuo Amore. Rit.

  67. ALLELUIA, PASSERANNO I CIELI
  68.  

    Rit. Alleluia, alleluia, alleluia,
    alleluia, alleluia, alleluia, alleluia

    Passeranno i cieli e passerà la terra:
    la mia Parola non passerà.
    Alleluia, Alleluia.

     

  69. CANTO PER CRISTO
  70.  

    1. Canto per Cristo che mi libererà
    quando verrà nella gloria;
    quando la vita con lui rinascerà,
    alleluia, alleluia.

    Rit. Alleluia, Alleluia,
    Alleluia, Alleluia!

    2. Canto per Cristo: in lui rifiorirà
    ogni speranza perduta;
    ogni creatura con lui risorgerà,
    alleluia, alleluia.

    Rit. Alleluia, Alleluia,
    Alleluia, Alleluia!

    3. Canto per Cristo: un giorno tornerà !
    Festa per tutti gli amici;
    festa di un mondo che più non morirà,
    alleluia, alleluia.

    Rit. Alleluia, Alleluia,
    Alleluia, Alleluia!

  71. SEI TU, SIGNORE, IL PANE
  72.  

    1. Sei tu, Signore, il pane,
    tu cibo sei per noi.
    Risorto a vita nuova,
    sei vivo in mezzo a noi.

    2. Nell'ultima sua cena
    Gesù si dona ai suoi:
    "Prendete pane e vino,
    la vita mia per voi".

    3. "Mangiate questo pane:
    chi crede in me vivrà.
    Chi beve il vino nuovo
    con me risorgerà".

    4. È Cristo il pane vero,
    diviso qui fra noi:
    formiamo un solo corpo
    e Dio sarà con noi.

    5. Se porti la sua croce,
    in lui tu regnerai.
    Se muori unito a Cristo,
    con lui rinascerai.

    6. Verranno i cieli nuovi,
    la terra fiorirà.
    Vivremo da fratelli:
    la Chiesa è carità.

     

  73. IL PANE E IL VINO ALLIETANO
  74.  

    1. Il pane e il vino allietano la mensa e il focolare:
    la carne e il sangue splendono in alto sull’altare.
    È questo il cibo, o poveri, ch’estingue fame e sete.
    A sazietà prendete.

    2. Semmai t’accosti trepido al corpo del Signore,
    ti basti un cuore fervido, ti basti un po’ d’amore.
    Amore è forza ed impeto. Dà gioia, unisce e sprona
    amor che a te si dona.

    3. Di questo pane cibati: è qui la vita stessa.
    Di questo vino inebriati: è vino di promessa.
    Lo disse Cristo al popolo affranto nel deserto.
    Non dubitare: è certo.

    4. Al fine ai suoi discepoli ridisse il suo messaggio:
    "il corpo, il sangue e l’anima vi lascio per retaggio".
    Venite, oppressi e miseri, chi soffre e chi lavora.
    Qui Cristo vi ristora.

     

  75. ANNUNCEREMO IL TUO REGNO
  76.  

    Rit: Annunceremo il tuo regno,
    Signor, il tuo regno, il tuo regno.

    1. Regno di pace e di giustizia,
    regno di vita e verità.

    2. Regno di amore e di grazia,
    regno ch’è già nei nostri cuori.

    3. Regno che soffre la violenza,
    regno in cammino verso il cielo.

    4. Regno che dura eternamente,
    regno che al Padre giungerà.

     

  77. FRATELLO SOLE, SORELLA LUNA
  78.  

    1. Dolce (è) sentire come nel mio cuore
    ora umilmente sta nascendo amore.
    Dolce (è) capire che non son più solo
    ma che son parte d'una immensa vita,
    che generosa risplende intorno a me.
    Dono di Lui del suo immenso amor. (bis)

    2. Ci ha dato il cielo e le chiare stelle,
    fratello sole e sorella luna.
    La madre terra con frutti, prati e fiori,
    il fuoco, il vento, l'aria e l'acqua pura,
    fonte di vita per le sue creature.
    Dono di Lui del suo immenso amor. (bis)

    3. Sia laudato nostro Signore,
    che ha creato l'universo intero;
    sia laudato nostro Signore,
    noi tutti siamo sue creature:
    dono di lui, del suo immenso amor
    beato chi lo serve in umiltà.

  79. IN TE CREDO, DIO NASCOSTO
  80.  

    1. In te credo, Dio nascosto,
    a cui salgon preci e incensi,
    te non trovo coi miei sensi,
    ma il tuo verbo è verità.

    Rit. Tanto il sole che le stelle passerano: tu non già!
    Tanto il sole che le stelle passerano: tu non già!

    2. Tu sei qui figlio dell’uomo,
    tu che calchi stelle e soli;
    sei pur dentro ai nostri cuori
    incarnata Deità.

    3. Se abbiam fame, ecco te cibo,
    se abbiam sete, ecco te fonte;
    ogni pane od acqua o vino
    fuor che in te sapor non ha.

     

  81. IL SIGNORE È IL MIO PASTORE
  82.  

    Rit. Il Signore è il mio pastore:
    non manco di nulla.

    1. Il Signore è il mio pastore:
    non manco di nulla.
    In pascoli di erbe fresche
    mi fa riposare;
    ad acque di sollievo mi conduce,
    ristora l'anima mia.

    2. Mi guida per sentieri di giustizia
    per amore del suo nome;
    se anche vado per valle tenebrosa,
    non temo alcun male:
    sei con me: il tuo bastone, il tuo vincastro,
    sono questi il mio conforto.

    3. Per me Tu prepari una mensa
    di fronte ai miei nemici;
    mi ungi di olio la testa,
    il mio calice trabocca.

    4. Amore e bontà mi seguiranno
    ogni giorno di vita;
    starò nella casa del Signore
    per la distesa dei giorni.

    5. Sia gloria al Padre, al Figlio,
    allo Spirito Santo:
    a chi era, è, e sarà
    nei secoli il Signore.

  83. SEI IL MIO PASTORE - SALMO 22 -
  84.  

    Rit. Sei il mio pastore nulla mi mancherà,
    Sei il mio pastore nulla mi mancherà.

    Mentre la melodia viene ripresa dagli strumenti o dal coro, il lettore declama i versetti del Salmo 22.

    Il Rit. si ripete dopo le strofe 3, 5, 7 e 9.

     

  85. DOV'E' CARITA' E AMORE
  86.  

    Rit. Dov'è carità e amore qui c'è Dio.
    (Dove regna la carità,tu sei presente, o Dio.)

    1. Ci ha riuniti tutti insieme Cristo amore,
    rallegriamo, esultiamo nel Signore.
    Temiamo e amiamo il Dio vivente
    e amiamoci tra noi con cuore sincero.

    2. Noi formiamo qui riuniti un solo corpo
    evitiamo di dividerci tra noi
    via le lotte maligne, via le liti
    e regni in mezzo a noi Cristo Dio.

    3. Chi non ama resta sempre nella notte
    e dall'ombra della morte non risorge
    ma se noi camminiamo nell'amore
    noi saremo veri figli della luce.

    4. Nell'amore di colui che ci ha salvato
    rinnovati dallo Spirito del Padre
    tutti uniti sentiamoci fratelli
    e la gioia diffondiamo sulla terra.

    5. Imploriamo con fiducia il Padre Santo
    perché doni ai nostri giomi la sua pace
    ogni popolo dimentichi i rancori
    ed il mondo si rinnovi nell'amore.

    6. Fa' che un giorno contempliamo il tuo volto
    nella gloria dei beati, Cristo Dio
    e sarà gioia immensa, gioia vera
    durerà per tutti i secoli senza fine.

     

  87. AMATEVI, FRATELLI
  88.  

    1. Amatevi fratelli come io ho amato voi!
    Avrete la mia gioia
    che nessuno vi toglierà.

    Rit. Avremo la sua gioia
    che nessuno ci toglierà!

    2. Vivrete insieme uniti,
    come il Padre è unito a me!
    Avrete la mia vita
    se l'amore sarà con voi!

    Rit.. Avremo la sua vita
    se l'amore sarà con noi!

    3. Vi dico queste parole
    perché abbiate in voi la gioia!
    Sarete miei amici
    se l'amore sarà con voi!

    Rit. Saremo suoi amici
    se l'amore sarà con noi!

  89. MIO SIGNORE
  90.  

    1. Mio Signore, ricordati di me:
    non lasciarmi solo quaggiù.

    2. Mio Signore, sei qui, rimane in me:
    la mia gioia vera sei tu.

    3. Vieni, Signore, a vivere con me:
    ch’io mi senta vivo per te.

     

  91. COM'È BELLO
  92.  

    Rit. Com'è bello, Signor, stare insieme
    ed amarci come ami Tu;
    qui c'é Dio, Alleluia!

    1. La carità è paziente, la carità è benigna,
    comprende, non si adira e non si dispera mai.

    2. La carità perdona, la carità si adatta,
    si dona senza sosta con gioia e umiltà.

    3. La carità è la legge, la carità è la vita,
    abbraccia tutto il mondo e in ciel si compirà.

    4. ll pane che mangiamo, il Corpo del Signore,
    di carità è sorgente e centro di unità.

     

  93. E' GIUNTA L'ORA
  94.  

    1. È giunta l'ora, Padre, per me:
    i miei amici affido a te.
    La vera vita, o Padre, sei tu
    col Figlio tuo, Cristo Gesù.

    2. Erano tuoi, li hai dati a me
    ed ora sanno che torno a te.
    Hanno creduto: conservali tu
    nel tuo amore, nell'unità.

    3. Tu mi hai mandato ai figli tuoi:
    la tua parola è verità.
    E il loro cuore sia pieno di gioia:
    la gioia vera viene da te.

    4. Io sono in loro e tu in me:
    che sian perfetti nell'unità
    e il mondo creda che tu mi hai mandato,
    li hai amati come ami me.

     

  95. È UN TETTO LA MANO DI DIO
  96.  

    È un tetto la mano di Dio!
    È un rifugio la mano di Dio!
    È un vestito la mano di Dio!
    È un fuoco la mano di Dio!

    È un mistero la mano di Dio,
    perché scrive la vita e la morte,
    e separa, congiunge, solleva,
    umilia, distrugge e crea!

    È potente la mano di Dio!
    È veloce la mano di Dio!
    È severa la mano di Dio!
    È leale la mano di Dio!

    È una nave la mano di Dio,
    che trionfa su ogni tempesta:
    verso terre dai cieli sereni
    la spinge un vento d'amore!

    È la pace la mano di Dio!
    È la gioia la mano di Dio!
    È la luce la mano di Dio!
    È l'amore la mano di Dio.

     

     

  97. PASSA QUESTO MONDO
  98.  

    1. Noi annunciamo la parola eterna:
    Dio è amore.
    Questa è la voce che ha varcato i tempi:
    Dio è carità.

    Rit. Passa questo mondo, passano i secoli,
    solo chi ama non passerà mai.

    2. Dio è luce e in lui non c'è la notte:
    Dio è amore.
    Noi camminiamo lungo il suo sentiero:
    Dio è carità.

    3. Noi ci amiamo perché lui ci ama:
    Dio è amore.
    Egli per primo diede a noi la vita:
    Dio è carità.

    4. Giovani forti, avete vinto il male:
    Dio è amore.
    In voi dimora la parola eterna:
    Dio è carità.

     

  99. SIGNORE, SEI TU IL MIO PASTORE s.22
  100.  

    Rit. Signore, sei tu il mio pastore:
    nulla mi può mancare si tu sei con me.

    1. Su prati verdeggianti
    tu mi guidi a riposar,
    ad acque chiare e fresche
    mi vengo a dissetar.

    2. Se in una valle oscura
    io camminar dovrò,
    vicino a te, Signore,
    più nulla temerò.

    3. Per me prepari un pane,
    che vita mi darà,
    e un calice ricolmo
    di vino, a sazietà.

    4. La grazia, la tua luce
    tu manda su di me
    e resterò, Signore,
    per secoli con te.

     

  101. COME UNICO PANE
  102.  

    1. Come unico pane
    anche noi qui formiamo un solo corpo,
    perché tutti mangiamo
    il pane vivo di Cristo.

    2. Per un'unica fede
    noi crediamo a questa santa cena
    e cantiamo all'amore
    di un Dio fattosi carne.

    3. Siam quelli di sempre,
    ma l'amore di Cristo ci trasforma
    e vogliamo gridarlo
    a chi ricerca la pace.

    4. Siamo quelli che ha scelto
    per portare la vita ai suoi fratelli:
    noi saremo la voce
    di Cristo, Dio e uomo.

     

  103. CREDO IN TE, SIGNOR
  104.  

    1. Credo in te, Signor, credo in te!
    Grande è quaggiù il mister, ma credo in te.

    Rit. Luce soave, gioia perfetta sei.
    Credo in t, Signor, credo in te.

    2. Spero in te, Signor, spero in te:
    debole sono ognor, ma spero in te.

    3. Amo te, Signor, amo te:
    o crocifisso Amor, amo te.

    4. Resta con me, Signor, resta con me:
    pane che dai vigor, resta con me.

     

  105. IL SIGNORE È IL MIO PASTORE s.22
  106.  

    Rit. Il Signore è il mio pastore non manco di nulla
    Il Signore è il mio pastore: non manco di nulla.

    1. Il Signore è il mio pastore
    nulla manca ad ogni attesa.
    In verdissimi prati mi pasce,
    mi disseta a placide acque.

    2. È il ristoro dell'anima mia
    in sentieri diritti mi guida
    per amore del santo suo nome,
    dietro lui mi sento sicuro.

    3. Pur se andassi per valle oscura
    non avrò a temere alcun male:
    perché sempre mi sei vicino,
    mi sostieni con tuo vincastro.

    4. Quale mensa per me tu prepari
    sotto gli occhi dei miei nemici!
    E di olio mi ungi il capo:
    Il mio calice è colmo di ebbrezza!

    5. Bontà e grazia mi sono compagne
    quanto dura il mio cammino;
    io starò nella casa di Dio
    lungo tutto il migrare dei giorni.

    Rit. Il Signore è il mio pastore non manco di nulla
    Il Signore è il mio pastore: non manco di nulla.

  107. SEI TU IL MIO PASTORE s.22
  108.  

    Rit. Sei tu, Signore, il mio pastore
    non manco di nulla:
    in pascoli erbosi mi fai riposare
    ad acque tranquille mi conduci.

    1. Mi rinfranca, mi guida per il giusto cammino
    per amore del suo nome.

    2. Se dovessi camminare in una valle oscura
    non temerei alcun male perché tu sei con me, Signore.

    3. Il tuo bastone e il tuo vincastro
    mi danno sicurezza.

    4. Davanti a me tu prepari una mensa
    sotto gli occhi dei miei nemici;
    cospargi di olio il mio capo,
    il mio calice trabocca.

    5. Felicità e grazia mi saranno compagne
    tutti i giorni della mia vita
    e abiterò nella casa del Signore
    per lunghissimi anni.

     

  109. TI RINGRAZIO, O MIO SIGNORE
  110.  

    1. Ti ringrazio, o mio Signore,
    per le cose che sono nel mondo,
    per la vita che tu mi hai donato,
    per l’amore che tu nutri per me.

    Rit. Alleluia, o mio Signore!
    Alleluia, o Dio del cielo!
    Alleluia, o mio Signore!
    Alleluia, o Dio del ciel!

    2. Come il pane che abbiamo spezzato
    era sparso in grano sui colli,
    così unisci noi, sparsi nel mondo,
    in un Corpo che sia solo per te.

    3. Quell'amore che unisce te al Padre
    sia la forza che unisce i fratelli
    ed il mondo che conosca la pace:
    la tua gioia regni sempre tra noi.

     

  111. TU SEI LA MIA VITA
  112.  

    1. Tu sei la mia vita, altro io non ho.
    Tu sei la mia strada, la mia verità.
    Nella tua parola io camminerò
    finché avrò respiro, fino a quando tu vorrai.
    Non avrò paura, sai, se tu sei con me:
    io ti prego, resta con me, Dio.

    2. Credo in te, Signore, nato da Maria:
    Figlio eterno e santo, uomo come noi.
    Morto per amore, vivo in mezzo a noi:
    una cosa sola con il Padre e con i tuoi,
    fino a quando - io lo so - tu ritornerai
    per aprirci il regno di Dio.

    3. Tu sei la mia forza: altro io non ho.
    Tu sei la mia pace, la mia libertà.
    Niente nella vita ci separerà:
    so che la tua mano forte non mi lascerà.
    So che da ogni male tu mi libererai
    e nel tuo perdono vivrò.

    4. Padre della vita, noi crediamo in te,
    Figlio Salvatore, noi speriamo in te.
    Spirito d'Amore, vieni in mezzo a noi:
    tu da mille strade ci raduni in unità
    e per mille strade, poi, dove tu vorrai,
    noi saremo il seme di Dio.

     

  113. AVE VERUM
  114.  

    Ave, verum Corpus, natum de Maria Virgine:
    vere passum, immolatum in cruce pro homine;
    cuius latus perforatum fluxit aqua et sanguine:
    esto nobis praegustatum mortis in examine.
    O Iesu dulcis, o Iesu pie, o Iesu, fili Mariae!

     

  115. TU SEI VIVO FUOCO
  116.  

    1. Tu sei vivo fuoco che trionfi a sera,
    del mio giorno sei la brace.
    Ecco già rosseggia di bellezza eterna
    questo giorno che si spegne.
    Se con te, come vuoi, l’anima riscaldo,
    sono nella pace.

    2. Tu sei fresca nube che ristori a sera,
    del mio giorno sei rugiada.
    Ecco, già rinasce di freschezza eterna
    questo giorno che sfiorisce.
    Se con te, come vuoi, cerco la sorgente,
    sono nella pace.

    3. Tu sei l'orizzonte che s'allarga a sera,
    del mio giorno sei dimora.
    Ecco, già riposa in ampiezza eterna
    questo giorno che si chiude.
    Se con te, come vuoi, m'avvicino a casa,
    sono nella pace.

    4. Tu sei voce amica che mi parli a sera,
    del mio giorno sei conforto.
    Ecco, già risuona d'allegrezza eterna
    questo giorno che ammutisce.
    Se con te, come vuoi, cerco la Parola,
    sono nella pace.

    5. Tu sei sposo ardente che ritorni a sera,
    del mio giorno sei l'abbraccio.
    Ecco, già esulta di ebbrezza eterna
    questo giorno che sospira.
    Se con te, come vuoi, mi consumo amando,
    sono nella pace.

     

  117. TU, FONTE VIVA
  118.  

    1. Tu, fonte viva: chi ha sete, beva!
    Fratello buono, che rinfranchi il passo:
    nessuno è solo se tu lo sorreggi,
    grande Signore!

    2. Tu, pane vivo: chi ha fame, venga!
    Se tu lo accogli, entrerà nel Regno:
    sei tu la luce per l'eterna festa,
    grande Signore!

    3. Tu, segno vivo: chi ti cerca, veda!
    Una dimora troverà con gioia:
    dentro l'aspetti, tu sarai l'amico,
    grande Signore!

     

  119. HAI DATO UN CIBO
  120.  

    1. Hai dato un cibo a noi Signore
    germe vivente di bontà.
    Nel tuo Vangelo, o buon pastore
    sei stato guida di verità.

    Rit. Grazie, diciamo a te Gesù!
    Resta con noi, non ci lasciare;
    sei vero amico solo tu!

    2. Alla tua mensa accorsi siamo
    pieni di fede nel mister.
    O Trinità, noi t’invochiamo
    Cristo sia pace al mondo inter.

    3. Verbo di Dio, carne nostra,
    Cristo Signor, Emmanuel.
    Tuo Corpo è il Pane e Sangue il vino,
    per la parola tua fedel.

     

  121. BEATI VOI
  122.  

    Rit. Beati voi, beati voi, beati voi, beati!

    l. Se un uomo vive oggi nella vera povertà,
    il regno del Signore dentro lui presente è già.
    Per voi che siete tristi e senza senso nella vita,
    c’è un Dio che può donarvi
    una speranza nel dolor. Rit.

    2. Voi che lottate senza violenza e per amore,
    possiederete un giorno questa terra, dice Dio.
    Voi che desiderate ciò che Dio vuole per noi,
    un infinito all’alba pioverà dentro di voi. Rit.

    3. E quando nel tuo cuore nasce
    tanta compassione, e Dio si commuove
    come un bimbo dentro te.
    Beati quelli che nel loro cuore sono puri,
    già vedono il Signore totalmente
    anche quaggiù. Rit.

    4. Beato chi diffonde pace vera intorno a sé,
    il Padre che è nei cieli già lo chiama
    "figlio mio".
    Chi soffre per amore e sa morire oggi per lui,
    riceve il regno suo e la vita eterna
    ha in sé. Rit.

    5. Se poi diranno male perché siete amici suoi,
    sappiate che l’han fatto già con lui prima di voi.
    Se poi diranno male perché siete amici suoi,
    sappiate che l’han fatto già
    con lui prima di voi. Rit.

     

  123. RESTA CON NOI
  124.  

    1. Resta con noi, Signore, la sera:
    resta con noi e avremo la pace.

    Rit. Resta con noi, non ci lasciar,
    la notte mai più scenderà.
    Resta con noi, non ci lasciar,
    per le vie del mondo, Signor.

    2. Ti porteremo ai nostri fratelli,
    ti porteremo lungo le strade.

    3. Voglio donarti queste mie mani,
    voglio donarti questo mio cuore.

     

  125. SAN DAMIANO
  126.  

    Ogni uomo semplice, porta in cuore un sogno
    Con amore ed umiltà, potrà costruirlo.
    Se davvero tu saprai vivere umilmente
    più felice tu sarai, anche senza niente.

    Se vorrai ogni giorno, con il tuo sudore
    una pietra dopo l’altra, alto arriverai.

    Nella vita semplice, troverai la strada
    che la calma donerà al tuo cuore puro.
    E le gioie semplici, sono le più belle
    sono quelle che alla fine sono le più grandi.

    Dai e dai ogni giorno, con il tuo sudore
    una pietra dopo l’altra, alto arriverai.

  127. CON IL MIO CANTO
  128.  

    1. Con il mio canto, dolce Signore,
    voglio danzare questa mia gioia,
    voglio destare tutte le cose,
    un mondo nuovo voglio cantare.
    Con il mio canto, dolce Signore,
    voglio riempire lunghi silenzi,
    voglio abitare sguardi di pace,
    il tuo perdono voglio cantare.

    Rit. Tu sei per me come un canto d'amore,
    resta con noi fino al nuovo mattino!

    2. Con il mio canto, dolce Signore,
    voglio plasmare gesti d'amore,
    voglio arrivare oltre la morte,
    la tua speranza voglio cantare.
    Con il mio canto, dolce Signore
    voglio gettare semi di luce,
    voglio sognare cose mai viste,
    la tua bellezza voglio cantare.

    3. Se tu mi ascolti, dolce Signore,
    questo mio canto sarà una vita,
    e sarà bello vivere insieme
    finché la vita un canto sarà...

     

  129. ADORO TE DEVOTE
  130.  

    1. Adoro Te devote, latens deitas,
    quae sub his figuris vere latitas:
    tibi se cor meum totum subiicit,
    quia te contemplans totum deficit.

    2. Vivus, tactus, gustus in te fallitur,
    sed auditu solo tuto créditur:
    credo quidquid dixit Dei Filius:
    nil hoc Verbo veritatis vérius.

    3. In cruce latebat sola Déitas,
    at hic latet simul et humanitas:
    ambo tamen credens atque confitens,
    peto quod petivit latro poenitens.

    4. Plagas, sicut Thomas, non intueor:
    Deum tamen meum te confiteor:
    fac me tibi semper magis credere,
    in te spem habere, te diligere.

    5. O memoriale mortis Dómini,
    panis vivus, vitam praestans hómini:
    praesta meae menti de te vivere,
    et te illi semper dulce sapere.

    6. Pie pellicane, Jesu Dómine,
    me immundum munda tuo sanguine,
    cuius una stilla salvum facere,
    totum mundum quit ab omni scélere.

    7. Iesu, quem velatum nunc aspicio,
    oro, fiat illud, quod tam sitio:
    ut te revelata cernens facie,
    visu sim beatus tuae glóriae. Amen.

     

  131. UBI CARITAS
  132.  

    Rit. Ubi caritas et amor, Deus ibi est.

    1. Congregavit nos in unum Christi amor.
    Exsultemos et in ipso iucundemur.
    Timeamus et amemus Deum vivum
    Et ex corde diligamus nos sincero.

    2. Simul ergo cum in unum congregamur;
    Ne nos mente dividamur, caveamus.
    Céssent iurgia maligna, céssent lites.
    Et in médio nostri sit Christus Deus.

    3. Simul quoque cum beatis videamus,
    Glorianter vultum tuum, Christe Deus:
    Gaudium, quod est imménsum atque probum,
    Saecula per infinita saeculórum. Amen.

     

  133. E SONO SOLO UN UOMO
  134.  

    1. Io lo so Signore che vengo da lontano
    prima nel pensiero e poi nella tua mano;
    io mi rendo conto che tu sei la mia vita
    e non mi sembra vero di pregarti così:
    Padre di ogni uomo e non ti ho visto mai,
    spirito di vita e nacqui da una donna,
    figlio mio fratello e son solo un uomo,
    eppure io capisco che tu sei verità.

    Rit. E imparerò a guardare tutto il mondo
    con gli occhi trasparenti di un bambino,
    e insegnerò a chiamarti "Padre nostro"
    ad ogni figlio che diventa uomo.

    2. Io lo so Signore che tu mi sei vicino,
    luce alla mia mente, guida al mio cammino,
    mano che sorregge, sguardo che perdona,
    e non mi sembra vero che tu esista così.
    Dove nasce amore, tu sei la sorgente.
    Dove c’è una croce, tu sei la speranza;
    dove il tempo ha fine, tu sei vita eterna,
    e so che posso sempre contare su di te.

    Rit. E accoglierò la vita come un dono
    e avrò il coraggio di morire anch’io,
    e incontro a te verrò col mio fratello
    che non si sente amato da nessuno.

  135. IL PANE DEL CAMMINO
  136.  

    Rit. Il tuo popolo in cammino
    cerca in te la guida,
    sulla strada verso il Regno
    sei sostegno col tuo corpo:
    resta sempre con noi, o Signore!

    1. È il tuo pane, Gesù, che ci dà forza
    e rende più sicuro il nostro passo.
    Se il vigore nel cammino si svilisce,
    la tua mano dona lieta la speranza. Rit..

    2. È il tuo vino, Gesù, che ci disseta
    e sveglia in noi l’ardore di seguirti:
    se la gioia cede il passo alla stanchezza,
    la tua voce fa rinascere freschezza. Rit..

    3. È il tuo Corpo, Gesù, che ci fa Chiesa,
    fratelli sulle strade della vita.
    Se il rancore toglie luce all’amicizia,
    dal tuo cuore nasce giovane il perdono. Rit..

    4. È il tuo Sangue, Gesù, il segno eterno
    dell’unico linguaggio dell’amore.
    Se il donarsi come te richiede fede,
    nel tuo spirito sfidiamo l’incertezza. Rit..

    5. È il tuo dono, Gesù, la vera fonte
    del gesto coraggioso di chi annuncia.
    Se la Chiesa non è aperta ad ogni uomo,
    il tuo fuoco le rivela la missione. Rit..

     

  137. T’ADORIAM, OSTIA DIVINA
  138.  

    Rit. T’adoriam, ostia divina,
    t’adoriam, ostia d’amor!

    1. Tu degli angeli il sospiro
    Tu dell’uomo l’amor.
    T’adoriam, ostia divina,
    t’adoriam, ostia d’amor!

    2. Tu dei forti la dolcezza,
    tu dei debole il vigor,
    tu salute dei viventi,
    tu speranza di chi muor.

     

     

  139. Laudate Dominum
  140.  

    Laudate Dominum omnes gentes
    Laudate eum omnes populi.
    Quoniam confirmata est super nos misericordia eius
    et veritas Domini manet in aeternum.
    Gloria Patri et Filio, Spiritui Sancto,
    sicut erat in principio et nunc et semper
    et in saecula saeculorum. Amen.

     

  141. GENTI TUTTE, PROCLAMATE ADORIAMO IL SACRAMENTO
  142.  

    1. Genti tutte, proclamate
    il mistero del Signor,
    del suo corpo e del suo sangue
    che la Vergine donò
    e fu sparso in sacrificio
    per salvar l'umanità.

    2. Dato a noi da madre pura,
    per noi tutti s'incarnò.
    La feconda sua parola
    tra le genti seminò;
    con amore generoso
    la sua vita consumò.

    3. Nella notte della Cena.
    coi fratelli si trovò.
    Del pasquale sacro rito
    ogni regola compì
    e agli apostoli ammirati
    come cibo si donò.

    4. La parola del Signore
    pane e vino trasformò:
    pane in carne, vino in sangue,
    in memoria consacrò!
    Non i sensi, ma la fede
    prova questa verità.

    5. Adoriamo il Sacramento
    che Dio padre ci donò.
    Nuovo patto, nuovo rito
    nella fede si compì.
    Al mistero è fondamento
    la parola di Gesù.

    6. Gloria al Padre onnipotente,
    gloria al Figlio Redentor,
    lode grande, sommo onore
    all'eterna Carità.
    Gloria immensa, eterno amore
    alla santa Trinità. Amen.

     

  143. PANGE LINGUA
  144.  

    1. Pange, lingua, gloriosi
    corporis mysterium,
    sanguinisque pretiosi
    quem in mundi pretium,
    fructus ventris generosi,
    rex effudit gentium.

    2. Nobis datus, nobis natus
    ex intacta Virgine,
    et in mundo conversatus,
    sparso verbi semine,
    sui moras incolatus
    miro clausit ordine.

    3. In supremae nocte cenae
    recumbens cum fratribus,
    observata lege plene
    cibis in legalibus,
    cibum turbae duodenae
    se dat suis manibus.

    4. Verbum caro panem verum
    verbo carnem efficit,
    fitque sanguis Christi merum,
    et, si sensus deficit,
    ad firmandum cor sincerum
    sola fides sufficit.

    5. Tantum ergo sacramentum
    veneremur cernui;
    et antiquum documentum
    novo cedat ritui;
    praestet fides supplementum
    sensuum defectui.

    6. Genitori genitoque
    laus et iubilatio,
    salus honor virtus quoque
    sit et benedictio;
    procedenti ab utroque
    compar sit laudatio. Amen.

     

  145. TANTUM ERGO
  146.  

    Adoriamo il Sacramento
    Che Dio Padre ci donò.
    Nuovo Patto, nuovo rito
    Nella fede si compì.

    Al mistero e fondamento
    La Parola di Gesù.
    Gloria al Padre Onnipotente,
    Gloria al Figlio Redentor,

    Lode grande sommo onore
    All’eterna Carità.
    Gloria immensa, eterno amore
    Alla Santa Trinità.

    Amen!

     

     

    Sac. Ci hai dato il Pane disceso dal cielo.

    R.. Che porta in se ogni dolcezza.

    Preghiamo:
    Signore Gesù Cristo, che nel mirabile sacramento dell’Eucaristia ci hai lasciato il memoriale della tua Pasqua, fa’ che adoriamo con viva fede il santo mistero del tuo Corpo e del tuo Sangue, per sentire sempre in noi i benefici della redenzione. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

    R.. Amen.

     

     

     

     

     

  147. Inni e canti
  148.  

    1. Inni e canti sciogliamo, o fedeli,
    al divino eucaristico re.
    Egli, ascoso nei mistici veli,
    cibo all’alma fedele si diè.

    2. Dei tuoi figli lo stuolo qui prono,
    o Signor dei potenti, ti adora:
    per i miseri implora perdono,
    per i deboli implora pietà!
    Per i miseri implora perdono,
    per i deboli implora pietà!

    3. Sotto i veli che il grano compose,
    su quel trono raggiante di luce,
    il Signor dei signori si ascose,
    per avere l’impero dei cuor.

    4. O Signor, che dall’Ostia radiosa,
    sol di pace, speranze, e d’amor,
    in te l’alma smarrita riposa,
    in te spera chi lotta e chi muor.

     

  149. Dio sia benedetto
  150.  

    Dio sia benedetto,
    Benedetto il suo santo nome,
    Benedetto il nome di Gesù,
    Benedetto il suo sacratissimo cuore,
    Benedetto il suo preziosissimo sangue,
    Benedetto Gesù, nel Santissimo Sacramento dell’altare.
    Benedetta la gran Madre di Dio, Maria Santissima,
    Benedetta la sua santa ed immacolata concezione,
    Benedetta la sua gloriosa assunzione.
    Benedetto il nome di Maria, Vergine e Madre.
    Benedetto san Giuseppe, suo castissimo sposo.
    Benedetto Iddio nei suoi angeli, e nei suoi santi.

    Amen.

     

  151. MISTERO DELLA CENA
  152.  

    1. Mistero della cena è il Corpo di Gesù.
    Mistero della Croce è il Sangue di Gesù.
    E questo pane e vino è Cristo in mezzo ai suoi.
    Gesù risorto e vivo sarà sempre con noi.

    2. Mistero della Chiesa è il Corpo di Gesù.
    Mistero della pace è il Sangue di Gesù.
    Il pane che mangiamo fratelli ci farà.
    Intorno a questo altare l'amore crescerà.

    3. Mistero della cena è il Corpo di Gesù.
    Mistero della Croce è il Sangue di Gesù.
    Il pane che spezziamo è Cristo in mezzo a noi.
    Gesù risorto e vivo sarà sempre con noi.

    4. Mistero della Chiesa è il Corpo di Gesù.
    Mistero della pace è il sangue di Gesù.
    Il calice di Cristo fratelli ci farà.
    Intorno a questo altare rinasce l'unità.

     

  153. IL TUO POPOLO IN CAMMINO
  154.  

    Rit: Il tuo popolo in cammino
    cerca in te la guida.
    Sulla strada verso il regno
    sei sostegno col tuo corpo:
    resta sempre con noi, o Signore!

    1. È il tuo pane, Gesù, che ci dà forza
    e rende più sicuro il nostro passo.
    Se il vigore nel cammino si svilisce,
    la tua mano dona lieta la speranza.

    2. È il tuo vino, Gesù, che ci disseta
    e sveglia in noi l'ardore di seguirti.
    Se la gioia cede il passo alla stanchezza,
    la tua voce fa rinascere freschezza.

    3. È il tuo corpo, Gesù, che ci fa Chiesa,
    fratelli sulla strada della vita.
    Se il rancore toglie luce all'amicizia,
    dal tuo cuore nasce giovane il perdono.

    4. È il tuo sangue, Gesù, il segno eterno
    dell'unico linguaggio dell'amore.
    Se il donarsi come te richiede fede,
    nel tuo Spirito sfidiamo l'incertezza.

    5. È il tuo dono, Gesù, la vera fonte
    del gesto coraggioso di chi annuncia.
    Se la Chiesa non è aperta ad ogni uomo,
    il tuo fuoco le rivela la missione.

     

  155. CHRISTUS VINCIT
  156.  

    Rit. Christus vincit! Christus regnat!
    Christus, Christus imperat!

    l. N. N. Summo Pontifici
    et universali Patri
    Pax, vita, et salus perpetua.

    2. N. N. Reverendissimo Episcopio
    et universo clero ac populo ei commisso,
    Pax, vita, et salus perpetua.

    3. Tempora bona veniant!
    Pax Christi veniat!
    Regnum Christi veniat!

     

  157. TE DEUM italiano
  158.  

    Noi ti lodiamo, Dio,
    ti proclamiamo Signore.
    O eterno Padre,
    tutta la terra ti adora.

    A te cantano gli angeli *
    e tutte le potenze dei cieli:
    Santo, Santo, Santo *
    il Signore Dio dell'universo.

    I cieli e la terra * sono pieni della tua gloria.
    Ti acclama il coro degli Apostoli *
    e la candida schiera dei martiri.

    Le voci dei profeti si uniscono nella tua lode;
    la santa Chiesa proclama la tua gloria,
    adora il tuo unico Figlio,
    e lo Spirito Santo Paraclito.

    O Cristo, re della gloria,
    eterno Figlio del Padre,
    tu nascesti dalla Vergine Madre
    per la salvezza dell'uomo.

    Vincitore della morte
    hai aperto ai credenti il regno dei cieli.
    Tu siedi alla destra di Dio, nella gloria del Padre.
    Verrai a giudicare il mondo alla fine dei tempi.

    Soccorri i tuoi figli, Signore,
    che hai redento col tuo sangue prezioso.
    Accoglici nella tua gloria
    nell'assemblea dei santi.

    Salva il tuo popolo, Signore,
    guida e proteggi i tuoi figli.
    Ogni giorno ti benediciamo,
    lodiamo il tuo nome per sempre.

    Degnati oggi, Signore,
    di custodirci senza peccato.
    Sia sempre con noi la tua misericordia:
    in te abbiamo sperato.

    Pietà di noi, Signore,
    pietà di noi.
    tu sei la nostra speranza, *
    non saremo confusi in eterno.

     

  159. CAMMINIAMO SULLA STRADA
  160.  

    1. Camminiamo sulla strada
    che han percorso i santi tuoi:
    tutti ci ritroveremo
    dove eterno splende il sol.

    Rit. E quando in ciel dei santi tuoi
    la grande schiera arriverà...
    O Signor, come vorrei
    che ci fosse un posto per me (2 v.)

    2. C’è chi dice che la vita
    sia tristezza, sia dolor;
    ma io so che verrà il giorno
    in cui tutto cambierà. Rit.

     

  161. SALVE REGINA
  162.  

    Salve, Regina, mater misericordiae;
    vita, dulcedo et spes nostra, salve.
    Ad te clamamus, exsules filli Evae,
    ad te suspiramus, gementes et flentes
    in hac lacrimarum valle.

    Eia ergo, advocata nostra,
    illos tuos misericordes oculos
    ad nos converte.
    Et Iesum, benedictum fructum ventris tui,
    nobis post hoc exsilium ostende.

    O clemens, o pia, o dulcis Virgo Maria.

     

  163. È L’ORA CHE PIA
  164.  

    1. È l’ora che pia la squilla fedel,
    le note c’invia dell’Ave del ciel.

    Rit. Ave, ave, ave Maria!
    Ave, ave, ave Maria!

    2. Nel piano di Dio l’eletta sei tu,
    che porti nel mondo il Figlio Gesù;

    3. A te, Immacolata, la lode, l’amor:
    tu doni alla Chiesa il suo Salvator.

    4. Di tutti i malati solleva il dolor,
    consola chi soffre nel corpo e nel cuor.

    5. Proteggi il cammino di un popolo fedel,
    ottieni ai tuoi figli di giungere al ciel.

     

  165. REGINA CAELI
  166.  

    Regina Caeli, laetare, alleluia,
    quia quem meruisti portare, alleluia,
    ressurrexit sicut dixit, alleluia!
    Ora pro nobis Deum, alleluia!

     

  167. È l’ora che pia
  168.  

    1. In valle d’Iria, nel mese dei fior,
    apparve Maria, regina dei cuor.

    Rit. Ave, ave, ave Maria.
    Ave, ave, ave Maria.

    2. È l’ora che pia la squilla fedel
    le note c’invia dell’Ave del ciel.

    3. O vista beata: la Madre d’amor
    si mostra svelata, raggiante fulgor.

    4. Le fulge sul viso sovrana beltà,
    vi aleggia un sorriso che nome non ha.

    5. Dal braccio le pende dell’Ave il tesor,
    che immagine rende d’un serto di fior.

    6. Il tredici maggio apparve Maria
    a tre pastorelli in Cova d’Iria.

    7. Splendente di luce un sole appariva,
    col volto suo bello veniva Maria.

    8. "Dal cielo son discesa a chieder preghiera
    pei gran peccatori, con fede sincera".

    9. In mano un rosario portava Maria,
    che addita ai fedeli del cielo la via.

     

  169. MAGNIFICAT, ANIMA MEA
  170.  

    Rit. Magnificat, magnificat,
    magnificat, anima mea Dominum

    1. L'anima mia magnifica il Signore
    e il mio Spirito esulta in Dio mio salvatore.
    Perché ha guardato l'umiltà della sua serva:
    d'ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.

    2. Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente
    e Santo è il suo nome.
    Di generazione in generazione la sua misericordia
    si stende su quelli che lo temono.

    3. Ha spiegato la potenza del suo braccio,
    ha disperso superbi nei pensieri del loro cuore.
    Ha rovesciato i potenti dai troni,
    ha innalzato gli umili.

    4. Ha ricolmato di beni gli affamati,
    ha rimandato i ricchi a mani vuote.
    Ha soccorso Israele, suo servo,
    ricordandosi della sua misericordia.

    5. Come aveva promesso ai nostri padri,
    ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre.
    Gloria al Padre e al Figlio
    e allo Spirito Santo. Amen.

     

  171. LIETA ARMONIA
  172.  

    1. Lieta armonia
    nel gaudio del mio spirito si espande.
    L'anima mia
    magnifica il Signor :
    lui solo è grande

    2. Umile ancella
    degnò di riguardarmi dal suo trono.
    E grande e bella
    mi fece il Creator :
    lui solo è buono

    3. E me beata
    dirà in eterno delle genti il canto.
    Mi ha esaltata
    per l'umile mio cuor :
    lui solo è santo.

     

  173. O SANTISSIMA
  174.  

    1. O santissima, o piissima
    Madre nostra, Maria!
    Tu, preservata immacolata,
    prega, prega per i figli tuoi.

    2. Tu confortaci, Tu difendici,
    Madre nostra, Maria!
    Con Te chiediamo, con Te speriamo:
    prega, prega per i figli tuoi.

    3. Nei pericoli, nelle lacrime,
    Madre nostra, Maria!
    Tu sei luce, Tu sei la pace:
    prega, prega per i figli tuoi.

     

     

  175. SUB TUUM PRAESIDIUM
  176.  

    Sub tuum praesidium confugimus,
    Sancta Dei Genitrix,
    nostras deprecationes
    ne despicias in necessitatibus,
    sed a periculis cunctis libera nos semper,
    Virgo gloriosa et benedicta.

     

  177. SANTA MARIA DEL CAMMINO
  178.  

    1. Mentre trascorre la vita
    solo tu non sei mai:
    Santa Maria del cammino
    sempre sarà con te.

    Rit. Vieni o Madre, in mezzo a noi
    vieni Maria, quaggiù;
    cammineremo insieme a Te
    verso la libertà.

    2. Quando qualcuno ti dice:
    "Nulla mai cambierà",
    lotta per un mondo nuovo,
    lotta per la verità.

    3. Lungo la strada la gente,
    chiusa in se stessa va;
    offri per primo la mano
    a chi è vicino a te.

    4. Quando ti senti ormai stanco
    e sembra inutile andar,
    tu vai tracciando un cammino
    un altro ti seguirà.

     

  179. MAGNIFICAT, ANIMA MEA
  180.  

    Rit. Magnificat, magnificat,
    magnificat, anima mea Dominum

    1. L'anima mia magnifica il Signore
    e il mio Spirito esulta in Dio mio salvatore.

    2. Perché ha guardato l'umiltà della sua serva:
    d'ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.

    3. Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente
    e Santo è il suo nome.

    4. Di generazione in generazione la sua misericordia
    si stende su quelli che lo temono.

    5. Ha spiegato la potenza del suo braccio,
    ha disperso superbi nei pensieri del loro cuore.

    6. Ha rovesciato i potenti dai troni,
    ha innalzato gli umili.

    7. Ha ricolmato di beni gli affamati,
    ha rimandato i ricchi a mani vuote.

    8. Ha soccorso Israele, suo servo,
    ricordandosi della sua misericordia.

    9. Come aveva promesso ai nostri padri,
    ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre.

    10. Gloria al Padre e al Figlio
    e allo Spirito Santo. Amen.

     

  181. CHI È MIA MADRE?
  182.  

    1. Chi è mia madre? Chi è il mio fratello?
    Chi custodisce ogni mia parola.

    Rit. Chi crede in me donerà la vita,
    chi accogli il Padre donerà l’amore.

    2. Vieni a Betlemme, tu vedrai Maria.
    vieni alla grotta, troverai l’amore.

    3. Vieni a Nazaret, dove c'è Maria,
    vieni alla casa della povertà.

    4. Vieni a Canà, troverai Maria,
    vieni alla festa, troverai la gioia.

    5. Vieni al Calvario, dove Cristo muore,
    sali alla croce, troverai Maria.

    6. Vieni tra noi, vieni nella Chiesa:
    qui c’è una Madre che ti accoglierà.

     

  183. GIOVANE DONNA
  184.  

    1. Giovane donna, attesa dell’umanità,
    un desiderio d’amore e pura libertà.
    Il Dio lontano è qui, vicino a te,
    voce e silenzio, annuncio di novità.

    Rit. Ave Maria! Ave Maria!

    2. Dio t’ha prescelta qual Madre piena di bellezza,
    ora il suo amore t’avvolgerà con la sua ombra.
    Grembo per Dio venuto sulla terra:
    tu sarai madre di un uomo nuovo. Rit.

    3. Ecco l’ancella che vive nella sua parola,
    libero il cuore perché l’amore trovi casa.
    Ora l’attesa è densa di preghiera
    e l’Uomo nuovo è qui in mezzo a noi. Rit.

     

  185. ANDRO' A VEDERLA UN DI'
  186.  

    1. Andrò a vederla un dì
    in cielo patria mia;
    andrò a veder Maria
    mia gioia e mio amor.

    Rit. Al ciel, al ciel, al ciel
    andrò a vederla un dì. (bis)

    2. Andrò a vederla un dì
    è il grido di speranza,
    che infondemi costanza,
    nel viaggio e fra i dolor.

    3. Andrò a vederla un dì
    Andrò a levar i miei canti
    cogli Angeli e coi Santi
    per corteggiarla ognor.

     

  187. NOME DOLCISSIMO
  188.  

    1. Nome dolcissimo, nome d’amore:
    tu sei rifugio al peccatore.

    Rit. Fra i cori angelici e l’armonia:
    ave Maria, ave Maria!
    Fra i cori angelici è l’armonia:
    ave Maria, ave Maria!

    2. Madre santissima dell’infelice,
    tu sei la provvida consolatrice

     

     

  189. MIRA IL TUO POPOLO
  190.  

    1. Mira il tuo popolo, o bella signora,
    che pien di giubilo oggi ti onora.
    Anch'io festevole corro ai tuoi piè,
    o santa Vergine, prega per me!

    2. In questa misera valle infelice
    tutti ti invocano soccorritrice:
    questo bel titolo conviene a te,
    o santa Vergine, prega per me!

    3. Del vasto oceano propizia stella
    ti vedo splendere sempre più bella.
    Al porto guidami per tua mercé,
    o santa Vergine, prega per me!

    4. Il pietosissimo tuo dolce cuore
    egli è rifugio al peccatore.
    Tesori e grazie racchiude in sé,
    o santa Vergine, prega per me!

     

  191. DELL'AURORA TU SORGI PIU' BELLA
  192.  

    1. Dell'aurora Tu sorgi più bella,
    coi tuoi raggi fai lieta la terra
    e fra gli astri, che il cielo rinserra
    non v'è stella più bella di Te.

    Rit. Bella Tu sei qual sole,
    bianca più della luna:
    e le stelle più belle
    non son belle al pari di Te.

    2. Ti incoronano dodici stelle,
    ai tuoi piedi hai l’ali del vento,
    della luna si curva d'argento,
    il tuo manto ha il colore del ciel.

    3. Gli occhi tuoi son più belli del mare,
    la tua fronte ha il colore del giglio,
    le tue gote baciate dal Figlio
    son due rose, e le labbra son fior.

     

  193. TOTA PULCHRA
  194.  

    Tota pulchra es Maria
    et macula originalis
    non est in te.

    Tu gloria Ierusalem,
    tu laetitia Israel,
    tu honorificentia populi nostri.
    Tu advocata peccatorum.

    O Maria! O Maria!
    Virgo prudentissima,
    Mater clementissima,
    ora pro nobis,
    intercede pro nobis
    ad Dominum Iesum Christum.

     

  195. STABAT MATER
  196.  

    Stabat Mater dolorósa
    iuxta Crucem lacrimósa,
    dum pendébat Fiiius.

    Cuius animam geméntem,
    contristatam et dolentem,
    pertransivit gladius.

    O quam tristis et afflicta
    fuit illa benedicta
    Mater Unigéniti!

    Quae morébat, et dolébat,
    Pia Mater, dum vidébat
    nati poenas incliti.

    Quis est homo, qui non fleret
    Matrem Christi si vidéret
    in tanto supplicio?

    Quis non posset contristari
    Christi Matrem contemplari
    dolentem cum Filio?

    Pro peccatis suae gentis
    vidit Iesum in torméntis,
    et flagéllis subditum.

    Vidit suum dulcem natum
    moriéndo desolatum,
    dum emisit spiritum.

    Eia Mater, fons amóris,
    me sentire vim doloris
    fac, ut tecum lugeam.

    Fac, ut ardeat cor meum
    in amando Christum Deum,
    ut sibi complaceam.

    Sancta Mater, istud agas,
    Crucifixi fige plagas
    cordi meo valide.

    Tui nati vulnerati
    tam dignati pro me pati,
    poenas mecum divide.

    Fac me tecum pie flére,
    Crucifixo condolere,
    donec ego vixero.

    Iuxta Crucem tecum stare,
    et me tibi sociare
    in planctu desidero.

    Virgo virginum praeclara,
    mihi iam non sis amara:
    fac me tecum plangere.

    Fac, ut portem Christi mortem,
    passiónis fac consórtem,
    et plagas recolere.

    Fac me plagis vulnerari,
    fac me Cruce inebriari
    et cruóre Filii.

    Flammis ne urar succénsus,
    per te, Virgo, sim defénsus
    in die iudicii.

    Christe, cum sit hinc exire,
    da per Matrem me venire
    ad palmam victóriae.

    Quando corpus moriétur,
    fac, ut animae donétur
    paradisi glória.

     

  197. AVE REGINA CAELORUM
  198.  

    Ave Regina Caelorum,
    ave Domina Angelorum:
    salve radix, salve porta,
    ex qua mundo lux est orta.

    Gaude Virgo gloriosa,
    super omnes speciosa:
    vale, o valde decora,
    et pro nobis Christum exora.

     

     

  199. ALMA REDEMPTORIS MATER
  200.  

    Alma Redemptoris Mater,
    quae pérvia caeli porta manes,
    et stella maris, succurre cadénti,
    surgere qui curat, populo:
    tu quae genuisti, natura mirante,
    tuum sanctum Genitorem,
    Virgo prius ac postérius,
    Gabriélis ab ore sumens illud Ave,
    peccatorum miserére.

     

     

  201. Ave Maria (Latino)
  202.  

    Ave, Maria, gratia plena,
    Dominus tecum.
    Benedicta tu in mulieribus,
    et benedictus fructus
    ventris tui, Iesus.

    Sancta Maria, Mater Dei,
    ora pro nobis peccatoribus,
    nunc et in hora mortis nostrae.

     

  203. IO CREDO: RISORGERò
  204.  

    Rit. Io credo: risorgerò, questo
    mio corpo vedrà il salvatore!

    1. Prima che io nascessi, mio Dio, tu mi
    conosci: ricordati, Signore, che l'uomo
    è come l'erba, come il fiore del campo.

    2. Ora è nelle tue mani
    quest’anima che mi hai data:
    accoglila, Signore,
    da sempre tu l’hai amata,
    è preziosa ai tuoi occhi.

    3. Padre, mi hai formato
    a immagine del tuo volto:
    conserva in me, Signore,
    il segno della tua gloria,
    che risplenda in eterno.

    4. Cristo, mio Redentore,
    risorto nella luce:
    io spero in te, Signore,
    hai vinto, mi hai liberato
    dalle tenebre eterne.

    5. Spirito della vita,
    che abiti nel mio cuore:
    rimani in me, Signore,
    rimani oltre la morte,
    per i secoli eterni.

     

  205. L’ETERNO RIPOSO DONA LORO, O SIGNORE (SALMO 129)
  206.  

    Rit. L’eterno riposo dona loro, o Signore,
    e splenda ad essi la luce perpetua.

    1. Dal profondo a te grido, Signore:
    Signore, ascolta la mia voce.

    2. Siano i tuoi orecchi attenti
    alla voce della mia preghiera.

    3. Se consideri le colpe, Signore,
    Signore, chi potrà sussistere?

    4. Ma presso di te è il perdono,
    perciò avremo il tuo timore.

    5. Io spero nel Signore,
    l'anima mia spera nella sua parola.

    6. L'anima mia attende il Signore
    più che le sentinelle l'aurora.

    7. Israele attenda il Signore,
    perché presso il Signore è la misericordia,

    8. grande è presso di lui la redenzione:
    egli redimerà Israele da tutte le sue colpe.

    9. Gloria al Padre e al Figlio
    e allo Spirito Santo.

    10. Come era nel principio, e ora e sempre
    nei secoli dei secoli. Amen.

     

  207. QUANDO BUSSERÒ
  208.  

    1. Quando busserò alla tua porta
    avrò fatto tanta strada,
    avrò piedi stanchi e nudi,
    avrò mani bianche e pure.
    Avrò fatto tanta strada,
    avrò piedi stanchi e nudi,
    avrò mani bianche e pure,
    o mio Signore.

    2. Quando busserò alla tua porta,
    avrò frutti da portare,
    avrò ceste di dolore,
    avrò grappoli d’amore.
    Avrò frutti da portare,
    avrò ceste di dolore,
    avrò grappoli d’amore,
    o mio Signore.

    3. Quando busserò alla tua porta,
    avrò amato tanta gente,
    avrò amici da ritrovare
    e nemici per cui pregare.
    Avrò amato tanta gente,
    avrò amici da ritrovare,
    e nemici per cui pregare,
    o mio Signore, o mio Signore.

     

     

     

     

     

     

     

  209. REQUIEM (introito)
  210.  

    Rit. Réquiem aetérnam dona eis, Dómine,
    et lux perpétua luceat eis.

    1. Te decet hymnus, Deus, in Sion;
    et tibi reddetur votum in Ierusalem.

    2. Qui audis orationem,
    ad te omnis caro veniet propter iniquitatem.

    3. Etsi praevaluerunt super nos impietates nostrae,
    tu propitiaberis eis.

    4. Beatus quem elegisti et assumpsisti,
    inhabitabit in atriis tuis.

    5. Replebimur bonis domus tuae,
    sanctitate templi tui.

    6. Magis quam custodes auroram,
    speret Israel in Domino.

    7. Quia apud Dominum misericordia,
    et copiosa apud eum redemptio.

    8. Et ipse redimet Israel
    ex omnibus iniquitatibus eius.

     

  211. KYRIE
  212.  

    Kyrie, eléison.
    Kyrie, eléison.

    Christe, eléison.
    Christe, eléison.

    Kyrie, eléison.
    Kyrie, eléison.

     

  213. GLORIA
  214.  

    Glória in excélsis Deo
    et in terra pax hominibus bonae voluntatis.
    Laudamus te, benedicimus te,
    adoramus te, glorificamus te,
    gratias agimus tibi
    propter magnam glóriam tuam,
    Dómine Deus, Rex celéstis,
    Deus Pater omnipotens.
    Dómine Fili unigénite, Iesu Christe,
    Dómine Deus, Agnus Dei, Filius Patris,
    qui tollis peccata mundi, miserére nobis;
    qui tollis peccata mundi, suscipe deprecatiónem nostram.
    Qui sedes ad déxteram Patris, miserére nobis.
    Quóniam tu solus sanctus,
    tu solus Dóminus,
    tu solus Altissimus, Iesu Christe,
    cum Sancto Spiritu:
    in glória Dei Patris. Amen.

     

  215. CREDO
  216.  

    Credo in unum Deum, Patrem omnipoténtem, factórem caeli et terrae,
    visibilium ómnium et invisibilium.
    Et in unum Dóminum Iesum Christum,
    Filium Dei unigénitum,
    et ex Patre natum ante ómnia saecula.
    Deum de Deo, lumen de lumine,
    Deum verum de Deo vero,
    génitum, non factum,
    consubstantialem Patri:
    per quem ómnia facta sunt.
    Qui propter nos hómines
    et propter nostram salutem,
    descéndit de caelis,
    et incarnatus est de Spiritu Sancto
    ex Maria Virgine, et homo factus est.
    Crucifixus étiam pro nobis sub Póntio Pilato;
    passus et sepultus est,
    et resurréxit tértia die, s
    ecundum Scripturas,
    et ascéndit in caelum,
    sedet ad déxteram Patris.
    Et iterum venturus est cum glória,
    indicare vivos et mórtuos,
    cuius regni non erit finis.
    Et in Spiritum Sanctum,
    Dóminem et vivificantem:
    qui ex Patre Filióque procédit.
    Qui cum Patre et Filio simul adoratur et conglorificatur:
    qui locutus est per prophétas.
    Et unam, sanctam, cathólicam
    et apostólicam Ecclésiam.
    Confiteor unum baptisma in remissiónem peccatórum.
    Et exspécto resurrectiónem mortuórum,
    et vitam venturi saeculi.
    Amen.

     

  217. SANCTUS
  218.  

    Sanctus, Sanctus, Sanctus Dominus Deus Sabaoth.
    Pleni sunt caeli et terra gloria tua.
    Hosanna in excelsis.
    Benedictus qui venit in nomine Domini.
    Hosanna in excelsis.

     

  219. AGNUS DEI
  220.  

    Agnus Dei, qui tollis peccata mundi,
    miserere nobis.

    Agnus Dei, qui tollis peccata mundi,
    miserere nobis.

    Agnus Dei, qui tollis peccata mundi,
    dona nobis pacem.

     

  221. Te Deum
  222.  

    Te, Deum, laudamus,
    te, Dominum, confitemur.
    Te, aeternum Patrem,
    omnis terra veneratur.

    Tibi omnes angeli,
    tibi caeli, et universae potestates;
    tibi cherubim et seraphim
    incessabili voce proclamant:

    "Sanctus, sanctus, sanctus
    Dominus, Deus sabaoth.

    Pleni sunt coeli et terra
    maiestatis gloriae tuae".

    Te gloriosus apostolorum chorus,
    te prophetarum laudabilis numerus,
    te martyrum candidatus
    laudat exercitus.

    Te per orbem terrarum
    sancta confitetur Ecclesia,

    Patrem immensae maiestatis,
    venerandum tumm verum et unicum Filium,
    Sanctum quoque Paraclitum Spiritum.

    Tu rex gloria, Christe.

    Tu Patris sempieternus es Filius.

    Tu ad liberandum suscepturus hominem,
    non horruisti Virginis uterum.

    Tu devicto mortis aculeo
    aperuisti credentibus Regna coelorum.

    Tu ad dexteram Dei sedes
    in gloria Patris.

    Iudex crederis esse venturus.

    Te ergo quaesumus famulis tuis subveni
    quos pretioso sanguine redemisti.

    Aeterna fac
    cum sanctis tuis gloria numerari.

    Salvum fac populum tuum, Domine,
    et benedic haereditati tuae.

    Et rege eos,
    et extolle illos usque in aeternum.

    Per singulis dies,
    benedicimus te.

    Et laudamus nomen tuum in saeculum
    et in saeculum saeculi.

    Dignare, Domine, die isto
    sine peccatis nos custodire.

    Miserere nostri, Domine,
    miserere nostri.

    Fiat misericordia tua, Domine,
    super nos quemadmodum speravimus in te.

    In te, Domine, speravi,
    non confundar in aeternum.

     

  223. LITANIE DEI SANTI
  224.  

    Kyrie, eléison Kyrie, eléison
    Christe, eléison Christe, eléison
    Kyrie, eléison Kyrie, eléison

    Sancta Marìa Mater Dei, ora pro nobis
    Sancte Mìchael, ora pro nobis
    Sancti angeli Dei, oràte pro nobis
    Sancte Ioànnes Baptista, ora pro nobis
    Sancte Joseph, ora pro nobis
    Sancti Petre et Paule, oràte pro nobis
    Sancte Andréa, ora pro nobis
    Sancte Ioànnes, ora pro nobis

    Omnes sancti Apostoli et evangelìstae, oràte pro nobis

    Sancta Marìa Magdaléna, ora pro nobis
    Omnes sancti discìpuli Domini, orate pro nobis

    Sancte Sthépane, ora pro nobis
    Sancte Ignàti (Antiochéne), ora pro nobis
    Sancte Laurénti, ora pro nobis
    Sancta Perpétua et Felìcitas, oràte pro nobis
    Sancta Agnes, ora pro nobis
    Omnes sancti màrtyres, oràte pro nobis
    Sancte Gregòri, ora pro nobis
    Sancte Augustìne, ora pro nobis
    Sancte Athanàsi, ora pro nobis
    Sancte Basìli, ora pro nobis
    Sancte Martìne, ora pro nobis
    Sancti Cyrìlle et Methòdi, oràte pro nobis
    Sancte Benedìcte, ora pro nobis
    Sancte Francìsce, ora pro nobis
    Sancte Domìnice, ora pro nobis
    Sancte Francìsce (Xavier), ora pro nobis
    Sancte Ioànnes Marìa, ora pro nobis
    Sancta Catharìna (Senènsis), ora pro nobis
    Sancta Terésia (a Jesu), ora pro nobis
    Sancta Clara ora pro nobis
    Sancte Iosephmarie, ora pro nobis
    Omnes sancti et sanctae Dei, oràte pro nobis

    Propìtius esto lìbera nos, Dòmine
    Ab omni malo lìbera nos, Dòmine
    Ab omni peccato lìbera nos, Dòmine
    A morte perpétua lìbera nos, Dòmine
    Per incarnatiònem tuam lìbera nos, Dòmine
    Per mortem et resurrectiònem tuam lìbera nos, Dòmine
    Per effusiònem Spìritus Sancti lìbera nos, Dòmine

    Peccatòres te rogàmus, audi nos
    Ut hos eléctos per gràtiam Baptìsmi regeneràre dignéris te rogàmus, audi nos
    Iesu, Fili Dei vivi te rogàmus, audi nos

    Christe, audi nos Christe, audi nos
    Christe, exàudi nos Christe, exàudi nos

     

  225. LITANIE DEI SANTI
  226.  

Signore, pietà.
Cristo, pietà.
Signore, pietà.
Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi.
Santi Angeli di Dio, pregate per noi.
Nella tua misericordia: salvaci, Signore.
Noi,peccatori, ti preghiamo: ascoltaci, Signore.
Gesù, Figlio del Dio vivente, ascolta la nostra supplica.