Home
Due santi nella nostra storia: San Giovanni Paolo II e il Beato Alvaro Del Portillo PDF Stampa E-mail

La storia della nostra chiesa è legata alla beatificazione di San Josemaria Escrivà avvenuta il 17 maggio 1992. Quel giorno, al termine della Messa di Canonizzazione, all’interno della Basilica Vaticana, l’allora Prelato dell’Opus Dei Alvaro del Portillo, presentò al papa alcuni progetti ed idee per la costruzione di una nuova chiesa a Roma, dedicata al nuovo santo. Il cardinale vicario Camillo Ruini la ha eretta come parrocchia il 9 novembre 1992 e ha nominato parroco don Alberto Ortolani.

 

Di quel giorno conserviamo queste immagini:

 17maggio1992

I progetti definitivi dell'edificio sacro furono realizzati dall'architetto Santiago Hernandez. I lavori di costruzione iniziarono nel 1994 (è di quell'anno la posa della prima pietra ad opera del cardinale Camillo Ruini, il 15 maggio) e si conclusero due anni dopo: lo stesso pontefice Giovanni Paolo II consacrò solennemente la nuova chiesa il 10 marzo 1996.

 

A quasi 25 anni da quei giorni, con l’impulso di alcuni benefattori, si è voluto ricordare il momento in cui due santi hanno dato inizio alla vita della nostra parrocchia e hanno pregato per noi; si è pensato ad un dipinto che in modo vivo ci aiutasse a rivolgerci a loro in preghiera fiduciosa. L'opera realizata magistralmente da Salvatore Seme è stata collocata nel lato sinistro della navata della chiesa.

Dipinto_GPIIedA

Ci mettiamo accanto ai bambini raffigurati nel quadro e presentiamo ai nostri amati santi le nostre necessità e quelle di tutta la nostra parrocchia.

 
 

Statistiche

Tot. visite contenuti : 584036